La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Tempo di lettura 3 Minuti Tempo di lettura 3 Minuti
Creato il 28.05.2020

Riscatto di un’ipoteca: ecco su cosa dovreste riflettere

Possedete un’abitazione di proprietà e l’ipoteca scade nei prossimi mesi? Per trovare una nuova ipoteca adeguata occorrono un minimo di preparazione e alcune riflessioni. Ecco le domande che dovreste porvi.

Desiderate riscattare la vostra ipoteca alla data di scadenza o comunque in anticipo e passare a un nuovo offerente? Le nostre domande e i nostri suggerimenti vi aiutano a trovare una nuova soluzione su misura per voi. In quanto adottare semplicemente la soluzione attuale non è sempre la scelta migliore.

Valutare le tempistiche: qual è il momento adatto per cambiare?

Nel riscatto di un’ipoteca il fattore temporale gioca un ruolo importante. Non aspettate troppo a lungo, ma non agite nemmeno in modo avventato, poiché non potete sapere come si evolverà la situazione o il mercato a lungo termine. È consigliabile iniziare a occuparsi del tema e dare un’occhiata alle offerte un anno e mezzo o un anno prima, ma al più tardi tre mesi prima della scadenza della vostra ipoteca. Non prendete decisioni azzardate, ma non aspettate nemmeno tanto a lungo da non avere più alcun margine di manovra. 

Suggerimento

Analizzate attentamente, eventualmente con l’aiuto di un consulente, i vostri attuali contratti ipotecari e le relative condizioni di disdetta. Può ad es. accadere che una data di scadenza fissa sia temporalmente delimitata, ma che dobbiate disdire l’ipoteca per evitare un prolungamento automatico. 

Buono a sapersi

Con alcuni fornitori potete riscattare la vostra ipoteca anche prima della scadenza. In tal caso è possibile che dobbiate pagare un indennizzo per scadenza anticipata. Solitamente ha senso disdire anticipatamente l’ipoteca se il risparmio legato alla nuova offerta è superiore al costo di una disdetta anticipata.

Elaborare le basi decisionali: di quali informazioni devo disporre?

Raccogliete in un dossier le principali informazioni sul vostro immobile, e presentatelo poi al partner di finanziamento, che ne terrà conto nella decisione di finanziamento. Il dossier dovrebbe includere i seguenti dettagli:

  • Foto significative dell’immobile
  • Una lista dei lavori di ristrutturazione effettuati
  • La dichiarazione dei redditi
  • L’attestazione dell’assicurazione immobiliare per le abitazioni unifamiliari
  • Planimetrie con le specifiche dei metri quadrati per gli appartamenti

Suggerimento

Volete conoscere il valore del vostro immobile? Grazie all’app PostFinance Homecheck, potete fotografare il vostro immobile e visualizzare immediatamente una stima del valore.

Chiarire la situazione di vita: quali progetti ho?

Per decidere con quale ipoteca finanziare in futuro il vostro immobile, vale la pena prendere in considerazione la vostra situazione di vita e i vostri progetti. Forse desiderate mettere su famiglia a breve, oppure vi aspetta il pensionamento o una separazione. Un’ipoteca più a lungo termine possibile con gli interessi più convenienti non è sempre la scelta migliore. Esaminate attentamente le possibili alternative ed eventualmente pensate a investire a lungo termine solo una parte dell’ipoteca. Il riscatto può essere anche un’opportunità per ammortizzare una parte dell’ipoteca. 

Interrogatevi in modo critico sull’attuale modello: desidero un’altra soluzione?

Rivedete il vostro attuale modello ipotecario anche sulla base della vostra attuale situazione di vita. Qual è la scadenza più adatta? E deve trattarsi di un’ipoteca fissa o di un’ipoteca LIBOR? Il vostro attuale modello ipotecario è ancora adeguato?

Suggerimento

Finora avete suddiviso la vostra ipoteca in diverse tranche con scadenze diverse, allo scopo di ridurre il rischio che il rimborso avvenga in un momento poco vantaggioso. Una soluzione a tranche di questo tipo, in caso di scadenze distanziate di oltre 18 mesi, ha lo svantaggio di rendere difficoltoso il cambiamento del partner di finanziamento, poiché spesso non è possibile trasferire singole tranche. Il riscatto di un’ipoteca può essere l’occasione per abbandonare il modello a tranche e cercare una nuova soluzione con il nuovo partner di finanziamento. 

Confrontare le offerte: come trovare un buon pacchetto completo?

Comparando le offerte non concentratevi solo sul tasso d’interesse, bensì sull’intero pacchetto. Verificate attentamente le condizioni di disdetta e accertatevi che il prolungamento di un’ipoteca non comporti ad es. commissioni occulte. Un ulteriore aspetto importante nella scelta di un’ipoteca successiva al riscatto è la fiducia che riponete nel vostro partner finanziario. Un partner di fiducia, con il quale si intrattengono eventualmente anche altre relazioni d’affari, può rappresentare una scelta valida, soprattutto per affrontare eventuali situazioni difficili come l’insorgere di problemi di liquidità. 

Individuare la propria preferenza personale: come voglio riscattare l’ipoteca?

Desiderate stipulare l’ipoteca successiva direttamente online o preferite una consulenza personale in cui chiarire direttamente le domande in sospeso? La scelta della stipula è una questione di preferenze personali. 

La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Grazie per la valutazione
Valutare l’articolo

Altri argomenti che potrebbero interessarvi