19.02.2018

Come investire in criptovalute

Esistono molte criptovalute differenti e ogni giorno ne nascono di nuove. Se desiderate investire in una di queste, dovete innanzitutto farvi un’idea generale di cosa si tratti. Il modo migliore per farlo è cercare online, informarsi sui blog e leggere anche articoli critici.

Il vostro obiettivo dovrebbe essere comprendere il funzionamento delle criptovalute nel modo migliore possibile. Se desiderate spingervi oltre, è opportuno anche leggere il «white paper» della criptovaluta in questione, che contiene una descrizione dettagliata di idee, obiettivi e funzionamento.

Accesso al vostro portafoglio elettronico

Se avete deciso di acquistare una valuta digitale, nella maggior parte dei casi avrete bisogno del cosiddetto «wallet». Wallet significa in inglese portafoglio, si tratta infatti di un portafoglio elettronico in cui potete conservare ad esempio bitcoin. Informatevi sulle piattaforme online specializzate in criptovalute oppure sul sito web ufficiale di bitcoin per capire quale wallet vi si addice di più. Nell’effettuare la vostra scelta sono importanti soprattutto criteri quali la sicurezza del vostro «portafoglio» e il facile utilizzo. Fondamentalmente non è complicato: basta installare il bitcoin wallet sullo smartphone tramite app store, caricarlo sul computer oppure registrarsi per la versione online per iniziare ad aggiungere e utilizzare i bitcoin acquistati. La procedura è simile anche se volete comprare altre valute, come ad esempio Ether di Ethereum o Litecoin.

Pronti per l’acquisto

Dopo aver installato un portafoglio o esservi registrati online, riceverete un indirizzo unico a livello mondiale, simile a un numero di conto, che funziona come un indirizzo e-mail. Comprate da un operatore online la quantità desiderata di una valuta e una volta eseguita la transazione l’importo acquistato vi viene accreditato. Attenzione: solo voi siete responsabili della conservazione sicura del vostro criptodenaro. Conservate in modo sicuro i vostri codici di accesso, le cosiddette«private keys», ovvero le chiavi di accesso al vostro denaro, e le vostre password. In caso di perdita o furto, il vostro denaro sparirà velocemente.

Investire tramite le banche

Sempre più banche offrono i cosiddetti certificati tracker per bitcoin, la criptovaluta più conosciuta. In tal caso la banca negozia la criptovaluta e attraverso il certificato voi partecipate all’utile e alla perdita sui corsi. Questo può convenire se siete poco interessati alla valuta, ma volete nonostante tutto approfittare degli andamenti della borsa. In ogni caso è opportuno comprendere il funzionamento di una criptovaluta prima dell’acquisto, a prescindere da come la acquistiate. Anche in questo caso vale il principio di investire solo il denaro per cui sareste in grado di far fronte a un’eventuale perdita. Il corso di questo tipo di valute può essere infatti molto volatile.

Altri argomenti che potrebbero interessarvi