La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Creato il 02.08.2018

Come funzionano gli investimenti?

Il conto di risparmio lo conoscono tutti: si presta denaro alla banca e in cambio si ricevono interessi. È facile da capire. Purtroppo da qualche tempo gli interessi sono bassi. Un’alternativa? Effettuare un investimento.

«Investire» significa mettere il denaro a disposizione, per esempio, di un amministratore di fondi che lo gestisca secondo la strategia scelta. Chi investe il proprio denaro ottiene in genere un ricavo. Rendimento e rischio possono essere più alti o più bassi a seconda della strategia d’investimento scelta. Qualunque sia la soluzione per cui si opta, è importante osservare alcune regole.

  • Più alto è il rendimento di un investimento, e quindi il ricavo atteso, maggiore sarà il rischio e viceversa.
  • Il rischio si può ridurre ripartendo il denaro su più strumenti d’investimento, per esempio vari tipi di azioni, in poche parole: diversificando.
  • Se decidete di investire solo a breve termine, dovreste assumervi il minor rischio possibile. Un orizzonte d’investimento più lungo, abbinato a una relativa propensione al rischio, consente di assumere rischi maggiori.

Prima di investire dovreste porvi le seguenti domande, preferibilmente insieme al vostro o alla vostra consulente clienti.

Quanto volete investire?

In linea di massima è possibile effettuare investimenti regolari già partendo da piccole somme, bisogna però essere certi di non aver bisogno di quel denaro nell’immediato.

Che tipo di investitore siete?

La capacità di rischio viene calcolata sulla base della vostra situazione personale e finanziaria. Il consulente vi porrà quindi domande sulla vostra situazione personale e professionale, sul vostro reddito annuo, i vostri risparmi, gli impegni finanziari e i piani per il futuro.

La vostra propensione al rischio viene determinata sulla base dell’atteggiamento personale nei confronti di opportunità e rischi. Contrariamente alla valutazione oggettiva della capacità di rischio, dipende in larga misura dalla propria personalità e dal proprio modo di pensare.

Per determinare il profilo investitore personale, cioè la combinazione tra capacità e propensione al rischio, può essere utile rivolgersi a un consulente clienti.

Quale investimento fa al caso vostro?

Il profilo investitore determina, insieme all’orizzonte d’investimento, la vostra strategia, a cui sono legati opportunità e rischi. Se disponete di un orizzonte più lungo e capacità e propensione al rischio più elevate, potete inserire nel portafoglio una quota di azioni maggiore rispetto a una soluzione basata sulla prudenza.

In poche parole, se sapete quanto denaro potete investire senza preoccupazioni, qual è il vostro orizzonte d’investimento e quale l’atteggiamento rispetto al rischio, potete iniziare a investire. Se desiderate investire per la prima volta o se siete piuttosto propensi a farlo con piccoli importi, i fondi sono ad esempio un’opzione ideale.

Che cosa bisogna fare per acquistare un fondo? Guardate il video per avere la risposta a questa domanda.

riprodurre video
Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi