La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Tempo di lettura 5 Minuti Tempo di lettura 5 Minuti
Creato il 12.11.2018

Risparmiare dove conviene: le quattro principali leve del risparmio

Quando si tratta di spendere (o non spendere), ognuno ha le sue priorità: c’è chi non vuole rinunciare a viaggi lontani, chi ha a cuore la macchina, chi ama spendere per capi di moda. Per quanto diversa possa essere la pianificazione del budget, in ogni budget familiare ci sono quattro macro-voci che non possono essere assolutamente eliminate: abitazione, assicurazioni e cassa malati, cibo e imposte. In questo articolo vi mostriamo come risparmiare in questi ambiti.

riprodurre video
  • Vivere in Svizzera può essere parecchio costoso – il 20-30% del reddito serve generalmente a coprire l’affitto o l’ipoteca e le spese accessorie. Tuttavia, anche qui esiste un potenziale di risparmio. Questo non deve per forza significare un trasloco in una zona meno costosa o in un appartamento più piccolo: potete risparmiare sulle spese per l’abitazione anche con i seguenti consigli di risparmio.

    Verificare le spese accessorie

    Analizzate da vicino a quanto ammontano esattamente le vostre spese accessorie. Controllate se non ci sia un eventuale potenziale di risparmio per il vostro bilancio familiare. Utilizzate lampadine a risparmio energetico? Scollegate i vostri dispositivi elettronici anziché lasciarli sempre collegati in stand-by? Arieggiate le stanze in modo breve ma intenso, anziché lasciare la ribalta inclinata? Caricate il cellulare e il portatile solo fino a quando la batteria è carica, anziché lasciarli costantemente attaccati alla presa? Usate la lavatrice nelle fasce orarie in cui le tariffe sono più basse? Per i proprietari vale la pena riflettere se sostituire le guarnizioni delle finestre per risparmiare sui costi del riscaldamento. I conduttori possono segnalare al proprietario se le finestre non sono isolate correttamente.

    Far valere le mancanze

    Ai sensi del Codice delle obbligazioni, i conduttori che vivono in appartamenti con gravi mancanze possono richiedere una riduzione adeguata del canone di locazione fino a quando il problema non sarà stato risolto. Tra i possibili difetti rientrano ad esempio uno scarso isolamento o termosifoni non funzionanti. L’Associazione inquilini ha pubblicato un promemoria dettagliato su questo tema.

    Aggiornare l’assicurazione di mobilia domestica

    Verificate online, se risparmiate davvero denaro prorogando la vostra attuale assicurazione di mobilia domestica. Può darsi che ci siano offerte più convenienti a parità di prestazione. È consigliabile verificare regolarmente se abbiate bisogno di tutte le prestazioni incluse o se il valore della vostra mobilia sia eventualmente addirittura aumentato e sia necessario assicurare un valore maggiore, e dunque anche pagare un premio più alto.

    Controllare il tasso di riferimento e richiedere una riduzione del canone di locazione

    Verificate se abbiate diritto a una riduzione del canone di locazione. Tale diritto dipende dal carovita, dalle spese di esercizio e mantenimento e dalle modifiche al tasso di riferimento. A questo proposito, l’Associazione inquilini mette a disposizione un semplice tool online con cui verificare l’esistenza del proprio diritto a una riduzione: al tool online. Qualora abbiate diritto a una riduzione del canone di locazione, richiedetela al vostro proprietario di casa. 

    Traslocare

    Se le vostre spese per l’affitto superano il 20-30% del vostro reddito, vale la pena prendere in considerazione un trasloco. Se traslocate fuori città, tuttavia, è possibile che dobbiate mettere in conto spese maggiori per il trasporto pubblico o l’automobile nel vostro budget. E anche il trasloco ha un costo. Può darsi che ci siano anche degli aspetti che parlano a favore di una casa di proprietà: tuttavia, dovete prima calcolare con precisione quanto risparmiereste effettivamente nel lungo termine con l’acquisto di una casa vostra, i costi correlati, gli interessi ipotecari e le imposte nel nuovo comune di domicilio. Sul tema del trasloco anche la qualità della vita svolge un ruolo fondamentale: per molti, la libertà di avere una casa propria è più preziosa rispetto a un risparmio di alcune migliaia di franchi nel lungo termine – per altri, invece, la vita di città è più importante che andarsene a vivere lontano dalla città e avere spese più contenute per l’abitazione.

  • Le assicurazioni sono importanti – cassa malati, assicurazione di responsabilità civile, assicurazione di mobilia domestica ed eventuale assicurazione di responsabilità civile per veicoli dovrebbero essere lo standard per chiunque. Eppure, anche qui c’è del potenziale per risparmiare premi e dunque denaro – con questi consigli di risparmio per il vostro budget.

    Cassa malati

    L’assicurazione di base presso una cassa malati è obbligatoria – e, solitamente, non proprio economica. Soprattutto in questo caso, vale la pena di confrontare regolarmente i premi e adeguare le franchigie e le aliquote percentuali alle vostre esigenze. Gli assicurati con un reddito ridotto possono richiedere una riduzione dei premi. Verificate una volta all’anno se la vostra assicurazione di base ed eventuali assicurazioni complementari rispondono effettivamente alle vostre esigenze: avete davvero bisogno delle prestazioni per cui pagate, e le utilizzate veramente? Potete stipulare un’assicurazione complementare più conveniente? La libera scelta del medico è importante per voi? Selezionando la franchigia più elevata e limitandovi nella scelta del medico, potete risparmiare, ma non sempre: calcolate con esattezza qual è il vostro risparmio sul premio con questa variante.

    Assicurazione di responsabilità civile

    Un’assicurazione di responsabilità civile privata è assolutamente raccomandabile per la maggior parte delle persone. Con un premio relativamente piccolo, gli assicurati si proteggono dai danni che possono arrecare ad altre persone o cose. Per le famiglie, in questo caso è possibile stipulare un’assicurazione per famiglie per risparmiare. Come nel caso della cassa malati, anche qui è bene verificare regolarmente la propria assicurazione di responsabilità civile, soprattutto per quanto riguarda l’aliquota percentuale. Se possedete un’auto, l’assicurazione di responsabilità civile per veicoli a motore è obbligatoria.

    Assicurazione mobilia domestica

    Come già menzionato, anche nel caso dell’assicurazione di mobilia domestica c’è la possibilità di ridurre le vostre spese: procuratevi diverse offerte e confrontatele per individuare quello che si addice maggiormente alla vostra situazione e alla vostra pianificazione del budget. Controllate anche quali prestazioni vi servono davvero e/o se un’eventuale modifica può farvi risparmiare.

    Confrontare conviene

    Una regola generale per la vostra pianificazione del budget è: una volta all’anno, prendetevi il tempo di verificare i vostri oneri in termini di premi. Se vi sembra il caso, modificate le vostre assicurazioni affinché coprano correttamente le vostre esigenze senza gravare sul vostro budget familiare. Assicuratevi di non pagare ogni mese per prestazioni di cui non usufruite o non avete bisogno. Se trovate un’offerta che fornisce prestazioni pari o migliori a fronte di un premio meno costoso, cambiate assicurazione. Soprattutto per la cassa malati, limitatevi solo nella misura in cui vi sentite a vostro agio – i modelli di assicurazione alternativi come quello del medico di famiglia, Telemed e il modello HMO non sono adatti a tutti allo stesso modo.

  • Come per tutti gli altri punti, anche sul tema del cibo ci sono diverse priorità. Tuttavia, con pochi consigli in questo campo tutti possono risparmiare, dai mangiatutto ai gourmet – a condizione di avere un budget. Seguendo questi consigli di risparmio potete ridurre la vostra spesa per il cibo.

    Pianificare gli acquisti della settimana

    Una buona pianificazione vale oro. Se, ad esempio, pianificate una volta a settimana quali piatti cucinerete nella settimana seguente, non rischierete di acquistare troppo cibo o di buttare gli avanzi.

    Scrivere una lista della spesa

    Sembra banale, ma vuol dire tanto: scrivete una lista della spesa e, se possibile, acquistate solo quello che avete segnato. In questo modo evitate gli acquisti impulsivi e di sfogo e non rischiate di dimenticare qualcosa e di dover tornare al supermercato.

    Promozioni

    Le promozioni non convengono solo alle famiglie. Se nel pianificare gli acquisti della settimana o anche solo poco prima di andare al supermercato vi sforzate di confrontare i prezzi online e dare un’occhiata alle promozioni attuali, potete risparmiare parecchio. Attenzione, però: non lasciatevi tentare dalle promozioni ad acquistare più di quanto dovreste. Le grandi confezioni, ad esempio, sono consigliabili solo in caso di alimenti non deperibili come pasta, riso, farina, sale, zucchero, conserve ecc. Inoltre, fate attenzione anche a conservare correttamente le vostre scorte.

    Fare la spesa prima della chiusura del negozio

    Poco prima della chiusura molti supermercati riducono i prezzi degli alimenti prossimi alla scadenza. Può trattarsi un po’ di tutto, dalla mozzarella alla costata – fare la spesa prima della chiusura, dunque, è un buon consiglio anche per gli amanti della cucina raffinata.

    Programmi bonus

    Sì, i programmi bonus sono effettivamente convenienti. Anche le piccole economie domestiche possono beneficiare delle offerte se aderiscono ai programmi bonus dei grandi supermercati e acquistano punti ad ogni acquisto. Qui c’è del potenziale anche per i gourmet: anche i grandi negozi di gastronomia offrono programmi bonus.

    Cucinare anziché ordinare da asporto o al ristorante

    I pranzi fuori casa offrono spesso un buon potenziale di risparmio – naturalmente sta a ognuno decidere se sfruttarlo o non rinunciare al cibo da asporto, alla mensa o ai pranzi al ristorante. Tuttavia, può essere già vantaggioso portarsi il pranzo da casa in determinati giorni della settimana anziché acquistare ogni giorno un pranzo come da routine. Se, ad esempio, due volte alla settimana rinunciate a un pranzo da asporto da 15 franchi in media e vi portate gli avanzi da casa, risparmierete oltre 1’500 franchi in un anno – senza dover rinunciare ai pranzi al ristorante o da asporto per il resto della settimana.

  • Le imposte vanno pagate, su questo non c’è dubbio. Con i giusti consigli per risparmiare, però, potete minimizzare la pressione fiscale e assicurarvi di pagare solo i contributi assolutamente necessari.

    Parola magica «dedurre»

    Informatevi su quali deduzioni potete effettuare e deducete tutto il possibile. Ad esempio, per le spese professionali: a seconda del comune, potete dedurre un importo forfettario di 700 franchi per la vostra bici, 500 franchi per corsi di perfezionamento (senza prova), e rivendicare contributi forfettari per altre spese legate alla professione come il cibo, l’abbigliamento e la letteratura specializzata. O ancora, per le spese sanitarie: oltre ai premi dell’assicurazione malattia, infortuni e sulla vita, anche le spese per malattia e infortunio non coperte dalla vostra assicurazione possono essere dedotte. Tra queste ci sono anche gli occhiali, le spese dentistiche e le visite presso naturopati riconosciuti. Allo stesso modo, anche le donazioni possono essere detratte, fino a un importo pari al 20% del reddito netto. Chi utilizza un home office può, a determinate condizioni, avvalersene anche per le deduzioni fiscali. E anche per la previdenza c’è del potenziale di risparmio: i versamenti nel pilastro 3a e gli acquisti di prestazioni della cassa pensioni possono essere detratti. Maggiori informazioni sono contenute nell’articolo «Pensare al futuro e risparmiare sulle imposte». 

    Chi prima arriva, meglio alloggia

    A seconda del Cantone può essere sensato versare i propri contributi fiscali in anticipo. Infatti, alcuni Cantoni applicano un tasso d’interesse vantaggioso agli abitanti che Il link si apre in una nuova finestra pagano le loro tasse prima del tempo. A seconda del Cantone, questo interesse può essere parecchio più alto di quello ricevuto sul vostro conto di risparmio – ma ci sono anche Cantoni che non offrono alcun «interesse perequativo», come viene chiamato. 

    Scegliere con accortezza il luogo di domicilio

    Vi trasferite o acquistate una casa di proprietà? State pensando di trasferirvi in domicilio più vantaggioso sotto il profilo fiscale? In ogni caso, calcolate esattamente quanto potete risparmiare spostando il domicilio in un comune dove le imposte sono più convenienti se là i costi legati agli immobili o agli affitti sono più alti.

Se nella vostra Il link si apre in una nuova finestra pianificazione del budget  metterete mano in modo coerente a tutte e quattro le leve del risparmio e attuerete i relativi consigli, potrete risparmiare parecchio ogni mese e ogni anno. Fate una prova!

Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi