La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Tempo di lettura 4 Minuti Tempo di lettura 4 Minuti
Creato il 11.07.2019

Un pratico piano settimanale per ricette a basso costo

Non ci vuole una laurea per mettere insieme un menu vario senza spendere una fortuna. Eppure, quando si fa la spesa incalzati dall’imminente orario di chiusura e dai bambini che ci strattonano per arraffare tutto quello che fa loro gola, il budget può passare in fretta in secondo piano. Un grande aiuto può venire da un semplice piano settimanale per preparare piatti sani ed economici per tutta la famiglia.

Il risparmio in cucina comincia ancora prima della spesa

Si sa, pianificare costa una certa fatica, ma ne vale la pena. Non vi troverete più a vagare senza meta tra gli scaffali del supermercato ma vi limiterete ad acquistare quello che avete segnato sulla vostra lista, risparmiando alla fine tempo e denaro. Non esiste «il momento giusto» per pianificare i pasti della settimana: l’importante è prevedere una mezz’oretta prima della spesa settimanale, non conta se la sera prima o il sabato mattina. Evitate di fare ripetutamente acquisti non programmati nel corso della settimana. Un consiglio ben noto e di comprovata validità è non fare mai acquisti quando si è affamati.

La pianificazione inizia controllando le scorte

Prima di occuparvi del piano settimanale e della lista della spesa, date un’occhiata in dispensa: spesso, infatti, succede di dimenticare confezioni di pasta e riso già aperte. Alcuni formati di pasta possono anche essere mescolati e cucinati insieme e il riso non va a male tanto presto. Inoltre, anche gli avanzi possono essere riutilizzati per una cena. Non buttate subito nella carta straccia gli opuscoli con le promozioni! Migros, Coop e simili propongono ogni settimana un vasto assortimento di generi alimentari in offerta. Pianificare e confrontare i prezzi risulta particolarmente vantaggioso soprattutto quando si include anche la carne nella propria dieta. La carne, inoltre, può anche essere congelata.

Meno è meglio: ricette semplici e vegetariane

Non puntate troppo su ricette lunghe e complicate. Non è scritto da nessuna parte che servire in tavola piatti estremamente elaborati sia meglio che preparare ricette semplici e rapide con una manciata di ingredienti freschi.

I pasti possono ruotare attorno a una serie di alimenti di base come patate, riso, quinoa o pasta integrale, che possono essere utilizzati per infinite combinazioni diverse. Inoltre, non è affatto necessario mangiare carne tutti i giorni: le ricette vegetariane sono altrettanto gustose e il formaggio (come il parmigiano o la mozzarella) oppure le uova sono fonti di proteine altrettanto valide della carne, ma un po’ meno costose. Acquistate prodotti di stagione oppure prodotti congelati in confezioni di grande formato. Soprattutto nel caso degli ortaggi, gli alimenti congelati sono migliori di quanto generalmente ritenuto e sono sani esattamente come i corrispondenti prodotti freschi. Controllate se il prodotto che vi serve è disponibile anche in una linea a basso costo M-Budget o Prix Garantie. Questi prodotti infatti sono meno cari, ma non per questo meno sani.

Ecco come potrebbe apparire il piano di un menu settimanale per una famiglia di quattro persone

  Pranzo Cena
 
Lunedì
Pranzo
Patate con quark alle erbe e al curry
Cena
Pasta con piselli e panna e insalata di lattuga e carote
 
Martedì
Pranzo
Omelette con mousse di mele
Cena
Gratin di patate con panna e formaggio
 
Mercoledì
Pranzo
Insalata di pasta con carote, peperoni e mozzarella
Cena
Riso con broccoli e salsa ai funghi (prepararne in più per il pranzo del giorno dopo)
 
Giovedì
Pranzo
Insalata di riso con i broccoli rimasti, mais in scatola e salsa francese
Cena
Rösti con uovo al tegamino e insalata
 
Venerdì
Pranzo
Pasta al pomodoro e parmigiano
Cena
Peperoni ripieni con riso, carne macinata, salsa di pomodoro e parmigiano
 
Sabato
Pranzo
Cena
Verdure miste al forno, patatine fritte e ketchup
 
Domenica
Pranzo
– 
Cena
Pasta con verdure miste (congelate) in salsa

Nella scelta dei prodotti di base, date la priorità a quelli a lunga scadenza (patate, riso, pasta). Nel caso di verdure e ortaggi, invece, date la preferenza ai prodotti di stagione o, magari, a prodotti locali come patate, carote e cavolfiori. Non esitate ad acquistare prodotti congelati in confezioni di grande formato. Gli ortaggi e i legumi in barattolo, tra cui ad esempio pomodori, mais, piselli e funghi, spesso si trovano in offerta in confezioni multiple. Non acquistate le insalate già confezionate. Per quanto prenda un po’ di tempo, prepararle da sé è più conveniente. Per i latticini come formaggio (parmigiano, mozzarella, feta), panna e quark, scegliete i prodotti delle linee a basso costo.

Riutilizzare gli avanzi e abbinare i prodotti in modo diverso

Non abbiate paura di cucinare pietanze simili in più occasioni durante la settimana. I peperoni freschi possono essere utilizzati all’inizio della settimana nell’insalata di pasta e cucinati ripieni alla fine della settimana. Abbinare i prodotti consente di evitare gli sprechi e riduce l’impegno. Riutilizzate gli avanzi della cena come base per un altro pasto.

Dalla pianificazione del menu alla lista della spesa

Una volta che il piano settimanale è pronto, avete esaminato le offerte e controllato quello che c’è in dispensa, preparate la lista della spesa. Siete piuttosto analogici e scrivete la lista a mano o preferite usare un’app? Ormai sono disponibili numerose app per la lista della spesa; ne abbiano elencate alcune per voi nell’articolo «Mangiare sano e nonostante tutto risparmiare: sei consigli per una buona dispensa». Nel caso del piano settimanale riportato sopra, vi serviranno:

  • Patate, carote e lattuga
  • Peperoni (per lo più venduti in confezioni da più pezzi)
  • Riso e pasta (se li avete finiti)
  • Uova e farina (disponibili in grandi quantità)
  • Verdure congelate
  • Verdure in lattina e mousse di mele
  • Carne macinata
  • Quark, panna, parmigiano e mozzarella

A basso costo, ma mai noiosi

Una dieta sana non è necessariamente costosa. Con buona scorta di base il grosso è fatto, poi si tratta solo di divertirsi a combinare gli ingredienti. Con un pizzico di creatività, anche voi potrete stupire la vostra famiglia preparando piatti sempre diversi e limitando le spese.

Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi