La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Tempo di lettura 4 Minuti Tempo di lettura 4 Minuti
Creato il 01.11.2019

Affrontare l’inverno in tutta sicurezza: con un’istruttrice di guida su strade ghiacciate e innevate

Come guidare in sicurezza anche d’inverno? L’istruttrice di guida Sabina Suter-Loretz vi mostrerà come affrontare al meglio le strade innevate e ghiacciate e a cosa prestare attenzione. Essendo nata nei Grigioni, di neve, e dei pericoli annessi, ne sa qualcosa. Facciamo un giro in auto con lei.

«Per non avere problemi di guida durante l’inverno bisogna equipaggiare la propria auto in modo adeguato», afferma Sabina Suter-Loretz, istruttrice di guida con attestato federale di capacità nonché titolare dell’autoscuola SSL di Pfäffikon (SZ). Ciò significa che, oltre a dei buoni pneumatici invernali con una profondità del battistrada di almeno quattro millimetri, sul veicolo devono essere presenti catene da neve, raschiaghiaccio e una coperta termica. Inoltre bisogna controllare la sicurezza stradale e l’affidabilità del mezzo, idealmente portando l’auto in officina e facendo eseguire il controllo invernale. E aggiunge: «Esercitatevi a montare le catene in un luogo asciutto, per poi essere in grado di farlo in caso d’emergenza». A questo punto siamo pronti per partire.

Si parte!

«Fortunatamente io ho un garage, quindi in caso di neve posso partire subito senza problemi», afferma Suter-Loretz. «Se invece si lascia l’auto in strada bisogna prima rimuovere completamente la neve e il ghiaccio dal parabrezza, dal lunotto posteriore, dai finestrini laterali, dagli specchietti, dalle frecce, dal tetto e dalla targa. Diversamente non solo può essere pericoloso per sé stessi e per gli altri, ma si rischia anche di incappare in una sanzione, una denuncia o addirittura nel ritiro della licenza di condurre. Per guidare toglietevi il la giacca, per consentire il corretto funzionamento del pretensionatore della cintura di sicurezza e scrollate bene la neve dalle scarpe prima di mettere i piedi sui pedali, in modo da evitare di introdurre umidità nell’abitacolo». Ora che siamo pronti ci mettiamo in moto. «Adotto uno stile di guida sensibile, inserisco in anticipo la marcia più alta e prima di immettermi sulla via principale eseguo una prova di frenata, naturalmente dopo essermi accertata che non ci sia nessuno nei pressi dell’auto a cui poter arrecare danno». A questo punto ci dirigiamo lentamente verso l’autostrada.

In autostrada

«Quando si entra in autostrada e anche quando si cambia corsia bisogna procedere in modo cauto e prudente. Spesso la corsia d’emergenza dopo l’ingresso autostradale non è stata sgomberata, il che ostacola l’avanzamento dei veicoli se non ci si può immettere subito. Accelero lentamente e scalo in anticipo, adeguando la velocità alle condizioni della carreggiata e del mio veicolo. Inoltre mantengo una buona distanza di sicurezza, dato che con la neve lo spazio di frenata aumenta notevolmente», spiega l’esperta istruttrice, aggiungendo: «Dato che sta iniziando a nevicare e si sta facendo buio, mi assicuro di essere passata dalle luci di posizione agli anabbaglianti. In questo modo il veicolo è illuminato anche sul retro ed è più visibile per gli altri utenti della strada. Particolare prudenza è richiesta sui cavalcavia, perché qui la carreggiata può essere ghiacciata. Potete riconoscere i tratti pericolosi, ad esempio, dall’altezza del guardrail, che è doppia rispetto al solito».

Fuori in mezzo alla neve...

A Wollerau incontriamo nuovamente una discesa. «Cerco di frenare possibilmente con il freno motore e cambio marcia prima di imboccare la curva. Se premessi sul pedale della frizione già in curva, gli incavi del battistrada potrebbero riempirsi di neve a causa del lieve slittamento e far uscire di strada il veicolo». Procediamo in direzione di Schindellegi, tenendo una generosa distanza di sicurezza dalle numerose auto che ci precedono. «Sto attenta a non fermarmi sul pendio. Senza la trazione integrale diventa un’impresa. In extremis si può solo fare inversione e cercare un’altra via oppure montare le catene». Ora entriamo nella galleria di Schindellegi. «Come sui cavalcavia, anche nei pressi dei corsi d’acqua, nei tratti nel bosco e in ombra bisogna fare molta attenzione a causa del ghiaccio».

... e di nuovo al coperto

Alla stazione di Biberbrugg giriamo. Superata una curva l’asfalto diventa un po’ scivoloso. «I moderni sistemi di trazione aiutano a prevenire lo slittamento, ma quando è troppo tardi il veicolo scivola comunque. Per questo non spingetevi mai fino al limite e non illudetevi di essere al sicuro a causa dei sistemi di guida assistita. Sulla neve e sul ghiaccio sterzate lentamente, a meno che non vi troviate in una situazione d’emergenza, e guidate sempre con estrema prudenza». 

A casa sani e salvi

Eccoci ritornati sani e salvi a Pfäffikon. «Adeguatevi alle condizioni in inverno, guidate con attenzione e prudenza e impugnate saldamente il volante con le mani puntate alle ore 9.15. Evitate di prendere l’auto in condizioni meteo estreme o in presenza di ghiaccio o, per lo meno, aspettate che le strade siano state sgomberate. Non rischiate la vita per arrivare qualche minuto prima. Un’ultima cosa: a chi ha paura o non si sente sicuro consiglio di seguire un corso di guida sicura in inverno o di fare qualche ora di guida con un istruttore. Anche in base ai corsi di perfezionamento che seguo regolarmente è un suggerimento che mi sento di dare a tutti i conducenti».

Lista di controllo per affrontare l’inverno in tutta sicurezza

  • Montate dei buoni pneumatici invernali e fate eseguire un controllo invernale
  • Caricate in auto catene da neve, raschiaghiaccio e un paio di coperte termiche
  • Rimuovete sempre completamente il ghiaccio e la neve dal veicolo
  • Toglietevi la giacca per guidare e scrollate sempre la neve dalle scarpe
  • Se possibile eseguite sempre una prova di frenata
  • Guidate con prudenza e attenzione e mantenete la distanza di sicurezza
  • Accelerate lentamente e inserite in anticipo la marcia più alta
  • Adattate la velocità alle condizioni stradali e al vostro veicolo
  • Cercate di frenare il più possibile con il motore
  • Inserite la marcia prima di imboccare una curva
  • Accertatevi di accendere sempre le luci corrette
  • Prestate attenzione nelle gallerie, sui cavalcavia, vicino ai corsi d’acqua, nelle zone in ombra ecc.
  • Impugnate il volante con le mani puntate alle ore 9.15 e mantenete uno stile di guida sensibile
  • Evitate di utilizzare l’auto quando le strade sono ghiacciate o le condizioni meteo estreme

PostFinance Assicurazione auto vi augura buon viaggio!

Informazioni sull’istruttrice di guida

Sabina Suter-Loretz è un’istruttrice di guida con certificato di capacità federale ed è la titolare dell’autoscuola SSL di Pfäffikon (SZ).

Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi