08.05.2018

La protezione del fondo d’investimento in casi estremi

L’economia registra da sempre un’evoluzione altalenante. Da qui l’importanza per chi investe di sapere a quali leggi e regolamentazioni ci si può affidare in caso di fallimento o di altre situazioni estreme. Le risposte alle principali domande su questo tema fanno riferimento alla realtà svizzera.

Le entità principali che si occupano di un fondo sono la direzione del fondo, cioè l’impresa che lo amministra, e la banca depositaria, cioè l’istituto che custodisce il patrimonio della società di fondi sotto forma di titoli e liquidità. La banca depositaria controlla la società del fondo e si occupa del trasferimento dei costi durante lo svolgimento di transazioni in titoli.

Che cosa accade al mio denaro…

…se la banca depositaria fallisce?

Secondo Il link si apre in una nuova finestra la Legge sulle banche tutti i valori di deposito devono essere scorporati. I titoli che la banca depositaria custodisce per il fondo corrispondente non rientrano quindi nella massa fallimentare, ma spettano all’investitore e verranno pertanto trasferiti a un’altra banca depositaria.

…se a fallire è la direzione del fondo?

Se a fallire fosse inaspettatamente la direzione del fondo, in base alla Legge sugli investimenti collettivi (Il link si apre in una nuova finestra LICol) verrebbe scorporato il patrimonio del fondo. Anche in questo caso, quindi, il denaro dell’investitore non finirebbe nella massa fallimentare, ma gli spetterebbe come di consueto.

…fallisce un’impresa le cui azioni fanno parte del mio fondo d’investimento?

Se un’impresa fallisce, anche le sue azioni ne risentono e perdono di valore. I debiti dell’impresa diventano oggetto di esecuzione e vengono rimborsati secondo un ordine definito. Le azioni, va ricordato, fanno parte del capitale proprio dell’impresa. Ciò significa che gli azionisti vengono presi in considerazione solo una volta soddisfatti tutti i creditori e nella maggior parte dei casi di fallimento rimangono a mani vuote. È importante sapere soprattutto che negli investimenti collettivi di capitale gli investitori sono tutelati da diverse leggi e regolamentazioni. Inoltre per ogni fondo esistono pubblicazioni obbligatorie che indicano rischi e costi come le cosiddette KIID (Key Investor Information Documents), informazioni essenziali per gli investitori messe a disposizione dall’offerente di fondi. Leggete attentamente queste e altre informazioni che ricevete dalla banca sul tema dei fondi d’investimento e in caso di chiarimenti rivolgetevi al vostro consulente.

Altri argomenti che potrebbero interessarvi