La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Creato il 05.12.2018

Euro, dollaro & co.: investire nelle valute estere

Le valute straniere e i tassi di cambio possono essere un tema accattivante anche al di fuori delle vacanze all’estero; offrono, infatti, opportunità stimolanti anche agli investitori − ben al di là dei conti in euro e delle azioni estere. Tra le altre cose, è possibile approfittare degli andamenti dei tassi di cambio e diversificare il proprio portafoglio.

Sono molti gli investitori che investono volentieri in divise nazionali diverse dalla propria, spesso attirati da vantaggi finanziari, come l’opportunità di rendimenti maggiori. Proprio per questo, però, investire in valute estere nasconde spesso anche dei rischi. In questo articolo trovate tutto quanto vi è da sapere sugli investimenti in altre valute, così saprete individuare l’investimento in moneta estera adatto alle vostre esigenze e potrete stimare meglio il relativo rischio di cambio.

Esistono vari modi per investire in valuta estera: ad esempio, potete acquistare direttamente dollari americani o euro e depositarli su un conto nella valuta estera corrispondente presso la vostra banca , oppure addirittura tenerli in contanti. Potete tenere in valuta straniera anche i depositi a termine. Vi sono però anche altre possibilità d’investimento, come fondi, Currency ETC, obbligazioni in valuta estera o azioni.

Obbligazioni in valuta straniera: beneficiare di interessi superiori all’estero

Invece di acquistare direttamente valute estere, potete investire in obbligazioni in valuta straniera: in questo modo ricevete degli interessi e, in caso di rivendita, potete trarre vantaggio da una possibile rivalutazione della divisa rispetto al franco svizzero. Potete acquistare e rivendere obbligazioni in valuta straniera sia nella Borsa svizzera, sia nelle borse estere. Idealmente, all’estero godrete di interessi superiori. Anche nell’eventualità in cui le valute estere abbiano un andamento particolarmente positivo rispetto al franco svizzero potrete approfittarne. Il rischio legato alle obbligazioni in valuta straniera dipende dalla valuta in cui investite. Pertanto, prima di investire in obbligazioni legate alla valuta di uno stato o della rispettiva area monetaria, informatevi bene sulla situazione economica corrispondente. Trovate maggiori informazioni nell’articolo «Che cosa sono i rating?».

Fondi: lasciare la scelta della valuta ai gestori

I fondi sono strumenti interessanti per gli investitori principianti che desiderano diversificare il proprio portafoglio con valute estere. Rappresentano una possibilità relativamente semplice di investire in aziende di diversi paesi o aree monetarie. Tuttavia, l’acquisto di fondi contenenti valute estere non mette completamente al riparo dai rischi. Particolarmente significativo è il rischio che le valute estere perdano valore rispetto al franco svizzero. Chi vuole tutelarsi dalle oscillazioni valutarie dei titoli spesso può investire in fondi garantiti rispetto al franco svizzero (hedging).

Investire in valuta estera con i Currency ETC

I Currency ETC (Exchange Traded Currencies) hanno un funzionamento simile agli ETF. Trovate maggiori informazioni sugli ETF nell’articolo «ETF: negoziare in borsa con i fondi». Gli ETC replicano l’evoluzione del tasso di cambio di diverse valute (ad es. USD/CHF o USD / valute selezionate), rispecchiando anche i vari tassi d’interesse. Idealmente, investendo nella valuta straniera (in questo caso in USD) gli investitori possono godere di interessi superiori. Gli ETC sono più complessi dei fondi e delle obbligazioni in valuta estera e, come tali, sono adatti soprattutto agli investitori esperti, soprattutto perché chi investe in Currency ETC dovrebbe confrontarsi con l’indice alla base e deve comprendere come tutelarsi dalle varie oscillazioni dei corsi.

Azioni: investire in aziende estere

Naturalmente, potete anche investire in valute estere semplicemente con le azioni: acquistando azioni straniere, in fondo, investite anche nella valuta del rispettivo paese. Se rivendete le azioni, potreste trarre vantaggio dall’eventuale rivalutazione della divisa rispetto al franco svizzero, realizzando così un guadagno sul tasso di cambio in aggiunta al possibile guadagno sul prezzo delle azioni. Tuttavia, le azioni straniere possono comportare anche commissioni più elevate; per ulteriori informazioni leggete l’articolo «Come tassare i ricavi sugli investimenti». Bisogna fare attenzione anche al rischio di cambio: ad esempio, le azioni in dollari americani perdono valore se il dollaro si indebolisce rispetto al franco svizzero. In linea di massima, comunque, concentratevi sulla qualità di un’azione piuttosto che su un potenziale guadagno sul tasso di cambio. Per sapere come valutare meglio la qualità di un’azione, leggete il nostro articolo «Azioni: i cinque indici principali».

Chi desidera trarre vantaggio dagli sviluppi sui mercati esteri ha a disposizione un’ampia gamma di possibilità di investimento in valute straniere, che si differenziano per caratteristiche, rischi e opportunità. Ad esempio, i principianti possono avvicinarsi a questo tema con conti e fondi in valuta estera, così come con obbligazioni straniere selezionate, mentre gli investitori esperti troveranno nei Currency ETC una soluzione d’investimento interessante.  

Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi