La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Tempo di lettura 4 Minuti Tempo di lettura 4 Minuti
Creato il 16.07.2020

Investitori principianti? PostFinance ha le risposte alle vostre domande

Il mondo degli investimenti finanziari può sembrare vasto e complesso. Non stupisce, perciò, che chi vi si avvicina per la prima volta abbia molte domande. Qui i principianti trovano le risposte alle domande principali.

Desiderate far fruttare il vostro denaro, magari investendolo, ma non sapete come fare? Pensate di non avere conoscenze sufficienti riguardo alle questioni finanziarie? Andate subito in confusione di fronte a termini tecnici come profilo investitore, rendimento, fondi, portafogli, diversificazione? E come funzionano gli interessi composti?

Sono domande del tutto normali, non c’è motivo di arrendersi subito. Prendetevi un po’ di tempo per affrontare i temi e i concetti principali relativi agli investimenti e vi accorgerete presto che le cose non sono poi così complicate. Qui trovate le domande e risposte più diffuse tra i principianti che vi aiuteranno a entrare a far parte del mondo degli investitori.

  • Risparmiare è importante, ad esempio per le emergenze, i grandi acquisti, i viaggi o la previdenza. Tuttavia, gli interessi dei conti di risparmio sono bassi e sul denaro che depositate in banca ottenete ricavi ridotti.

    Se investite il vostro denaro in aziende od obbligazioni statali anziché prestarli alla banca, avete l’opportunità di guadagnare di più. Investire denaro è tendenzialmente più rischioso. Tuttavia, maggiore è il rischio, migliori saranno le prospettive di guadagno. Se perciò avete messo da parte una quota del vostro patrimonio per risparmiarla, vale la pena investire quella restante e così far lavorare il vostro denaro al posto vostro.

  • Per sapere quanto potete investire, considerate quanto denaro vi serve per mantenere il vostro tenore di vita, quanto ne avete già risparmiato e dopo quanto tempo avrete di nuovo bisogno del denaro che intendete investire. In linea di massima, gli investimenti possono partire anche da importi piccoli, come potete leggere nell’articolo «È possibile investire denaro anche con piccoli importi». L’ideale è avere un orizzonte d’investimento lungo: investite il denaro a lungo termine (dieci anni o più) senza accedervi per tutta la durata prevista.

    Il vostro consulente può aiutarvi a calcolare quanto denaro potete investire e per quanto tempo. Oltre alla situazione finanziaria attuale, è importante tenere conto dei piani per il futuro. Ad esempio, nei prossimi anni vorreste acquistare una casa, diventare indipendenti o mettere su famiglia? I grandi cambiamenti della vita influenzano le decisioni d’investimento tanto quanto il tenore di vita e i redditi che avete in questo momento.

  • Risparmiare è semplice: trasferite il vostro denaro in un conto di risparmio e lo lasciate lì. Investire è un po’ più complesso, anche se non troppo. Se avete già esaminato la vostra situazione finanziaria attuale e i vostri piani per il futuro prendete appuntamento con un consulente bancario, che vi aiuta a definire il vostro profilo investitore (maggiori informazioni nel prossimo punto) e trovare di conseguenza la strategia d’investimento che fa al caso vostro. Su questa base potete procedere con i vostri investimenti in fondi o azioni. Per farlo è necessario aprire un deposito titoli presso la vostra banca e versarvi il denaro per poter acquistare i titoli. Verificate regolarmente insieme al vostro consulente l’adeguatezza della vostra strategia d’investimento e, se necessario, apportate le dovute modifiche.

  • Una parola che incontrerete spesso nel mondo degli investimenti è «diversificazione». Diversificare significa suddividere il denaro da investire in classi d’investimento, paesi, valute, regioni, temi, ecc., differenti. In questo modo si riduce il rischio: chi punta tutto il suo denaro su un’unica azione può anche perdere tutto. Più ampio sarà il raggio d’investimento, minori saranno i rischi da affrontare. Trovate maggiori informazioni sul tema nell’articolo «Diversificazione: ecco perché non tutte le uova dovrebbero stare nello stesso paniere».

  • Normalmente opportunità di rendimento elevate comportano un rischio altrettanto elevato e/o limitano la liquidità. Gli investimenti che offrono più sicurezza non consentono invece grandi redimenti. In linea di principio, non esiste una possibilità d’investimento ideale, che dia il massimo su tutti i fronti. Il denaro si trova quasi in un «triangolo magico» tra liquidità, rendimento e sicurezza. Per saperne di più leggete l’articolo «Il triangolo magico dell’investimento finanziario». Il profilo investitore e la strategia d’investimento che ne deriva sono perciò una componente importante degli investimenti finanziari. Se preferite investire in modo più cauto, il vostro consulente sceglierà insieme a voi prodotti d’investimento che presentano un rischio basso, puntando ad esempio su titoli meno rischiosi come le obbligazioni. Più a lungo il vostro denaro rimarrà investito, maggiori saranno le vostre possibilità di compensare le oscillazioni dei corsi a breve termine e quindi di affrontare rischi più elevati. Maggiori informazioni sono disponibili nell’articolo «Perché è importante investire a lungo termine».

  • Sta a voi decidere se preferite investire in modo regolare o tutto in una volta. Nel primo caso potete aprire un piano di risparmio in fondi, che vi consente, ad esempio, di versare denaro ogni mese in un fondo da voi selezionato. Presso PostFinance potete aprirne uno già a partire da 20 franchi al mese. Il piano di risparmio in fondi è la soluzione ideale per tutti coloro che non vogliono investire molto denaro in una sola volta, ma preferiscono costruire il loro patrimonio sul lungo periodo con piccoli importi.

    Per molte persone addentrarsi nel mondo degli investimenti è come un percorso a ostacoli. Grazie a queste informazioni ne avete superati alcuni e conoscete le risposte alle domande fondamentali. Se desiderate saperne di più sugli investimenti consultate la nostra guida completa «Investire denaro: sì, ma come?» . Potete anche rivolgervi al vostro consulente clienti che saprà fornirvi il supporto necessario.

  • Il vostro profilo investitore, definito insieme al consulente, è il punto di riferimento per le vostre decisioni d’investimento. Comprende diversi fattori, ad esempio le vostre esigenze (finanziarie) personali, gli obiettivi che perseguite con gli investimenti e l’orizzonte d’investimento. Gli elementi centrali del vostro profilo investitore sono due: capacità di rischio e propensione al rischio. La capacità di rischio indica a quali rischi potete far fronte a livello finanziario. Per individuarla chiedetevi:

    • Quante perdite siete in grado di sostenere in caso di emergenza?
    • Chi dipende da voi a livello finanziario?
    • Avete una riserva di sicurezza?
    • Qual è la vostra attuale situazione reddituale e patrimoniale?

    La propensione al rischio rivela invece il vostro personale atteggiamento nei confronti del rischio e si deduce dalle risposte alle seguenti domande:

    • Come affrontate le forti oscillazioni di corso?
    • Cosa fate se i vostri investimenti aumentano di valore?
    • Come reagite se i vostri investimenti perdono valore?
    • Con quale rendimento vi riterreste soddisfatti?

    Il profilo investitore che ne deriva rappresenta la base dei vostri investimenti e vi assicura di investire con il grado di rischio che potete o volete assumervi.

Fondi, azioni, obbligazioni ed ETF

Potete investire il vostro denaro in diversi prodotti finanziari, suddivisi in classi e differenti per composizione e tipo di rischio. Coloro che, ad esempio, acquistano azioni detengono una quota di un’azienda. Per saperne di più guardate il nostro video esplicativo che risponde alla domanda «Che cos’è un’azione?». Chi investe in obbligazioni ha titoli a tasso fisso che consentono cioè all’investitore di ricevere regolarmente una cedola stabilita in precedenza. Maggiori informazioni sulle obbligazioni sono consultabili nell’articolo «Obbligazioni: di cosa si tratta?».

Le obbligazioni sono investimenti a rischio piuttosto basso, a differenza delle azioni che sono tendenzialmente più rischiose perché i corsi possono oscillare notevolmente. È questo, però, il motivo per cui le opportunità di guadagno delle azioni sono solitamente maggiori rispetto a quelle delle obbligazioni. I fondi e gli ETF (fondi negoziati in borsa) rientrano nella classe d’investimento preferita perché combinano diversi investimenti (come azioni e obbligazioni) di aziende, mercati o temi differenti, ripartendo così il rischio dei singoli investimenti. Scoprite di più al prossimo punto. Maggiori informazioni sui fondi sono disponibili nell’articolo «Quali tipi di fondi esistono?».

Oltre a fondi, ETF, azioni e obbligazioni, gli investitori hanno a disposizione numerosi altri prodotti su cui investire, ad esempio opzioni, prodotti strutturati o materie prime. Si consiglia tuttavia ai principianti di prendere prima confidenza con le classi d’investimento fondamentali.

La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Grazie per la valutazione
Valutare l’articolo

Altri argomenti che potrebbero interessarvi