03.04.2018

Come si valuta la qualità di un fondo?

Valutare la qualità di un fondo è estremamente complesso. La cosa più semplice è analizzare attentamente i cosiddetti rating. I rating sono valutazioni effettuate da esperti indipendenti e forniscono informazioni sulla qualità di un fondo.

Chi ha deciso di investire in un fondo non ha che l’imbarazzo della scelta. I rating di agenzie come Morningstar, Lipper o Standard & Poor’s (S&P) aiutano a comparare i fondi, analizzandoli singolarmente nel dettaglio in base a criteri diversi ed emettendo per ognuno un rating, cioè una valutazione che tiene conto di aspetti sia quantitativi che qualitativi.

Aspetti quantitativi: performance, rischio, comparazioni

Un criterio particolarmente importante per attribuire un rating è la performance. Dato che l’andamento del valore di un fondo è davvero indicativo solo se posto in relazione a valori di confronto, la performance viene di regola comparata con quella della concorrenza o del mercato. Spesso è anche posta in relazione al rischio che comporta, un elemento che consente di individuare rapidamente la qualità del fondo. Il secondo aspetto importante sotto il profilo quantitativo è il rischio: la volatilità, per esempio, indica l’ampiezza di fluttuazione del rendimento di un portafoglio.

Aspetti qualitativi: gestori del fondo sotto osservazione

Le agenzie di rating non si basano unicamente sulle cifre nude e crude, ma verificano attentamente anche la procedura d’investimento, la gestione del rischio e la cultura aziendale della direzione del fondo. A essere analizzate non sono solo le imprese o gli stati i cui titoli  costituiscono il fondo, bensì anche le persone che scelgono i titoli e la loro strategia.

Stelle, lettere e voti

Il risultato del rating viene pubblicato attraverso dei voti. Non si tratta di voti come quelli scolastici, ma di valutazioni che possono essere espresse anche in stelle o lettere. Morningstar assegna per esempio tra una e cinque stelle, che rappresentano la valutazione più alta. Questo sistema consente a chi investe di individuare facilmente la qualità del fondo rispetto alla concorrenza, senza per questo doversi cimentare con indici e coefficienti.

«Award» per i migliori tra i migliori

I fondi particolarmente buoni vengono premiati regolarmente: il «Lipper Fund Award» è considerato il riconoscimento più importante in materia di fondi e viene conferito una volta all’anno da analisti indipendenti dei fondi Lipper. In tale ambito Lipper premia i fondi e gli amministratori di patrimoni che hanno ottenuto una performance particolarmente buona nella rispettiva categoria e in un determinato periodo di tempo.

Altri argomenti che potrebbero interessarvi