12.04.2018

Che cos’è un indice azionario?

Un indice azionario sintetizza l’andamento di un paniere di corsi azionari sottostanti. Come in un paniere, le diverse azioni vengono selezionate secondo determinati criteri e ne viene analizzato l’andamento. Un indice funge anche da valore di confronto (benchmark).

In linea di principio gli indici azionari possono essere classificati come segue

  • Gli indici di performance (total return) vengono calcolati tenendo conto all’interno del proprio valore degli eventuali dividendi provenienti dalle azioni. Di questa categoria fa parte ad esempio lo Swiss Performance Index (SPI).
  • Gli indici di prezzo (price return) si calcolano solo sulla base delle quotazioni azionarie contenute nell’indice, mentre i dividendi non vengono presi in considerazione. Lo Swiss Market Index (SMI) appartiene a questa categoria. Questo indice comprende le maggiori 20 società quotate svizzere, ponderate in funzione della capitalizzazione di mercato.

Inoltre sono possibili le seguenti classificazioni

  • Gli indici geografici riuniscono quotazioni azionarie di società ubicate in determinati paesi o regioni.
  • Gli indici di settore comprendono azioni di società operative in determinati comparti industriali.

Capitalizzazione di mercato

Gli indici basati sulla capitalizzazione di borsa di una società («market capitalisation», abbreviato in «market cap») distinguono le aziende in base alla loro capitalizzazione di mercato:

  • Altissima capitalizzazione di borsa («Blue Chip»)
  • Media capitalizzazione di borsa («Mid Cap»)
  • Bassa capitalizzazione di borsa («Small Cap»)

Il valore degli indici azionari viene calcolato per ogni giorno in cui sono negoziate azioni in una borsa. Gli indici assolvono a due funzioni: da un lato danno indicazioni circa l’umore di un mercato in un determinato momento. Dall’altro forniscono agli investitori una panoramica sull’andamento dei mercati azionari.

Indici importanti a livello mondiale sono, ad esempio, il DAX in Germania, il Nikkei 225 in Giappone, il Dow Jones o il NASDAQ negli Stati Uniti, l’Hang Seng a Hong Kong, l’Euro Stoxx 50 nella zona euro o il FTSE 100 nel Regno Unito.

Altri argomenti che potrebbero interessarvi