La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Tempo di lettura 2 Minuti Tempo di lettura 2 Minuti
Creato il 21.11.2019

Programmazione per tutti: è necessaria?

È ora necessario che tutti impariamo il linguaggio del computer? Lo chiediamo a digitalswitzerland.

Oggi i bambini imparano già alla scuola elementare a comprendere il linguaggio del computer e a utilizzarlo almeno approssimativamente. La maggior parte degli adulti, invece, difficilmente ha mai avuto a che fare con la programmazione. Tre domande a Danièle Castle, direttrice dei programmi di formazione presso Il link si apre in una nuova finestra digitalswitzerland, un’iniziativa che comprende circa 130 membri che vogliono trasformare la Svizzera in un hub dell’innovazione leader al mondo. 

Perché, secondo lei, vale la pena occuparsi di programmazione?

Come gli alunni della scuola elementare, anche gli adulti dovrebbero non solo imparare a programmare, ma anche conoscere il cosiddetto pensiero computazionale. Con questo concetto s’intende la capacità di rappresentare problemi e relative soluzioni di modo che possano essere compresi ed eseguiti sia dall’uomo sia dalla macchina. Secondo il resoconto del WEF «The Future of Jobs», la più importante competenza per i lavoratori del futuro sarà la capacità di risolvere problemi complessi. 

Chi dovrebbe occuparsi almeno approssimativamente di pensiero computazionale?

Riguarda tutti! Non solo gli scolari, ma anche i lavoratori e i pensionati. Nel mondo del lavoro abbiamo bisogno di capire come funzionano i computer e l’intelligenza artificiale, che cosa sono algoritmi e dati e come possono essere strutturati. Tra l’altro, si presuppone che il 65% delle professioni che eserciteranno gli attuali alunni della scuola elementare al momento non esistono ancora. 

La programmazione è il nuovo inglese, ossia un linguaggio che si dovrebbe almeno comprendere nel mondo del lavoro?

Se si conoscono i fondamenti della programmazione, si impara a comprendere il funzionamento del mondo virtuale. È una cosa utile. Ma come già detto, oggi e in futuro avremo bisogno di capacità più ampie che, oltre alla capacità di affrontare e risolvere problemi complessi, comprendono anche competenze nella comunicazione e nel lavoro di squadra. 

Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi