Dieci consigli contro i truffatori su internet

Facciamo di tutto per la vostra sicurezza in rete. Nei nostri dieci consigli di sicurezza di carattere generale abbiamo riassunto cosa potete fare in prima persona per la vostra protezione. E se mai un cavallo di Troia oppure un virus dovesse riuscire a penetrare nel vostro computer, l’eventuale danno sarà coperto. Basta che abbiate rispettato in ogni momento le nostre condizioni di adesione. Qui scoprirete come rendere la vita difficile ai truffatori su internet.

1. Password

Esiste un metodo semplice per creare una password sicura: pensate a una frase e quindi scegliete solo le lettere iniziali delle parole che la compongono. Aggiungete a questa password dei caratteri speciali. Dovrebbe essere lunga almeno 12 caratteri. Se la cambiate regolarmente e non la rivelate a nessuno sarete al sicuro.

2. https

Per i pagamenti su internet utilizzate un collegamento sicuro «https://», come quello offerto da PostFinance. HTTPS significa «Hypertext Transfer Protocol Secure». Fate attenzione alla piccola «s» finale, che è sinonimo di sicurezza. A differenza del «normale» protocollo HTTP, con l’HTTPS tutti i dati vengono di volta in volta inviati agli altri computer in forma cifrata. Ricordate inoltre di non utilizzare una rete WLAN pubblica quando effettuate operazioni di online banking.

3. Dati personali

Non rivelate dati personali, in particolare relativi ai vostri conti.

4. Conto

Verificate regolarmente i vostri estratti conto.

5. «Congratulazioni, ha vinto…»

I truffatori attirano spesso le loro prede grazie a dubbie promesse di vincite. Siate scettici quando ricevete la comunicazione di un premio, in particolare se non avete partecipato ad alcun concorso.

6. Bonifici

Non effettuate bonifici a sconosciuti.

7. E-mail sconosciute

Ignorate o cancellate le e-mail provenienti da mittenti sconosciuti, anche se magari l’oggetto attira la vostra curiosità.

8. File ZIP o link

Non aprite  le e-mail provenienti da mittenti sconosciuti né i relativi allegati: potrebbero contenere virus o cavalli di Troia.

9. Ciao caro, annche tu sei sohlo?

Le e-mail con storie strane o scritte con un linguaggio stentato sono un indizio di intenzioni criminali. Cancellate l’e-mail e non cliccate in nessun caso sui link o sugli allegati contenuti al loro interno.

10. Last but not least

Meglio essere scettici una volta in più che una in meno. Se qualcosa sembra troppo bello per essere vero, su internet c’è generalmente una fregatura in agguato.