Il nostro posizionamento: speranza e trepidazione in borsa

Ai primi di ottobre l’ennesimo forte crollo dei precursori di tendenza per l’economia statunitense ha dato un nuovo forte scossone alle borse. Al contempo però, per una volta, gli sviluppi politici fanno ben sperare.

Le premesse per l’ultimo trimestre dell’anno restano irte di ostacoli per gli investitori. Sono diversi i fattori che trattengono i mercati: le controversie commerciali irrisolte tra Cina e Stati Uniti, l’esito incerto dell’uscita della Gran Bretagna dall’UE e, sullo sfondo, le prospettive congiunturali sempre più fosche.

A questo proposito, gli investitori hanno vissuto un momento di panico proprio all’inizio del trimestre. Uno dei barometri della situazione dell’industria statunitense seguito da vicino dai mercati finanziari, l’ISM Manufacturing Index, è crollato ai minimi degli ultimi dieci anni. Dall’altra parte, anche le imprese del settore americano dei servizi si sono mostrate meno ottimiste, risvegliando i timori di recessione degli investitori nei confronti della prima economia mondiale.

Insomma, le speranze sono nuovamente riposte nelle banche centrali,

Finché c’è negoziazione c’è speranza

Insomma, le speranze sono nuovamente riposte nelle banche centrali, quella statunitense in testa, che con i suoi tassi d’interesse guida nettamente positivi ha un margine di manovra per la riduzione degli interessi molto maggiore rispetto alle altre banche centrali del mondo. La prossima riduzione dei tassi d’interesse guida negli USA è prevista già a fine ottobre.

Di recente, anche la ripresa delle trattative tra i governi cinese e statunitense da un lato e quelli dell’Unione europea (UE) e della Gran Bretagna dall’altro hanno risvegliato speranze. Nel corso di queste negoziazioni la sterlina britannica si è apprezzata di circa il 4% rispetto al franco. La nota dolente? Né le controversie commerciali né l’uscita della Gran Bretagna dall’UE paiono vicine a una soluzione definitiva. Inoltre, non si sa se e con quanta rapidità, in caso di accordo, la situazione economica congiunturale sia in grado di migliorare davvero a lungo termine.

Mantenere un posizionamento cauto

Finché i segnali congiunturali restano negativi ci aspettiamo che la situazione sui mercati finanziari resti tesa e che continuino a verificarsi fluttuazioni straordinariamente forti, suggerendoci di mantenere un orientamento difensivo a livello di portafoglio. Attuiamo questo approccio nei nostri portafogli mantenendo posizioni in yen giapponesi e oro. Al contempo riteniamo che una lieve sottoponderazione della quota di azioni sia una buona strategia in questo contesto.

Sovraponderare i fondi immobiliari

A fronte di questa situazione riteniamo interessanti i fondi immobiliari svizzeri. Il rendimento di distribuzione annuale di questi fondi attualmente sfiora il 3%: molto più del rendimento alla scadenza di un’obbligazione federale a dieci anni, pari al −0,7%. Ciò compensa adeguatamente, dal nostro punto di vista, il maggior rischio dei fondi immobiliari rispetto alle obbligazioni federali. Infatti, mentre i fondi immobiliari normalmente reagiscono in modo piuttosto moderato alle fluttuazioni del mercato, le grandi correzioni dei mercati azionari si ripercuotono gravemente anche su questa classe d’investimento.

Interessanti rendimenti di distribuzione dei fondi immobiliari

Rendimenti da distribuzione dei fondi immobiliari rispetto al rendimento alla scadenza delle obbligazioni federali svizzere a dieci anni

Il grafico mostra il rendimento da distribuzione medio dei fondi immobiliari rispetto al rendimento alla scadenza delle obbligazioni federali svizzere a dieci anni. Mentre i rendimenti delle obbligazioni federali sono fortemente calati negli ultimi anni, in media i fondi immobiliari continuano a fruttare il 3% circa.

Mentre il rendimento alla scadenza delle obbligazioni federali svizzere a dieci anni è fortemente calato negli ultimi anni, in media i fondi immobiliari continuano a fruttare il  3% circa.

Prosegue la correzione del mercato svizzero dei capitali

Considerando i valori indicizzati delle singole classi d’investimento rispetto al mese precedente non si rilevano grandi modifiche di valore. L’immagine trasmessa è di calma e tranquillità, che non deve però trarre in inganno: nelle ultime settimane si sono verificate forti fluttuazioni, soprattutto sui mercati azionari. Sui mercati obbligazionari si segnala soprattutto l’andamento dei tassi d’interesse svizzeri. In nessun altro paese, negli ultimi due mesi, gli interessi sono aumentati così tanto come in Svizzera e gli utili conseguiti nel primo semestre si sono volatilizzati così significativamente.

Evoluzione del valore delle classi d’investimento

Valute 1 mese in CHF YTD in CHF
Valute
EUR
1 mese in CHF
0,2%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF

-2,5%

Valute
USD
1 mese in CHF
0,5%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
1,5%
Valute
JPY
1 mese in CHF
0,1%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
3,0%

Azioni 1 mese in CHF YTD in CHF
1 mese in VL YTD in VL
Azioni
Svizzera
1 mese in CHF
−0,9%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
22,6%
1 mese in VL Valuta locale

–0,9%

YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
22,6%
Azioni
Mondo
1 mese in CHF
–0,7%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
17,6%
1 mese in VL Valuta locale
–1,2%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
15,9%
Azioni
USA
1 mese in CHF
−0,8%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
20,4%
1 mese in VL Valuta locale
–1,3%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
18,6%
Azioni
Zona euro
1 mese in CHF
–0,5%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
14,1%
1 mese in VL Valuta locale
–0,7%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
17,1%
Azioni
Gran Bretagna
1 mese in CHF
0,2%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
9,5%
1 mese in VL Valuta locale
−1,0%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
10,6%
Azioni
Giappone
1 mese in CHF
2,1%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
12,2%
1 mese in VL Valuta locale
2,0%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
8,9%
Azioni
Paesi emergenti
1 mese in CHF
−0,4%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
7,1%
1 mese in VL Valuta locale
−0,9%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
5,5%

Obbligazioni 1 mese in CHF YTD in CHF
1 mese in VL YTD in VL
Obbligazioni
Svizzera
1 mese in CHF
−0,9%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
4,3%
1 mese in VL Valuta locale

–0,9%

YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
4,3%
Obbligazioni
Mondo
1 mese in CHF
0,5%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
8,1%
1 mese in VL Valuta locale
–0,0%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
6,4%
Obbligazioni
Paesi emergenti
1 mese in CHF
−0,1%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
15,6%
1 mese in VL Valuta locale
−0,6%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
13,8%

Investimenti alternativi 1 mese in CHF YTD in CHF
1 mese in VL YTD in VL
Investimenti alternativi
Immobili Svizzera
1 mese in CHF
1,3%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
22,9%
1 mese in VL Valuta locale

1,3%

YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
22,9%
Investimenti alternativi
Oro
1 mese in CHF
1,0%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in CHF
18,3%
1 mese in VL Valuta locale
0,6%
YTD Year to date: dall’inizio dell’anno in VL Valuta locale
16,5%

Il nostro posizionamento Focus Svizzera

Liquidità Vecchia TAA Nuova TAA
Liquidità
CHF
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
5,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
5,0%
Liquidità
JPY
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
2,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
2,0%
Liquidità
Totale
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
7,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
7,0%

Azioni
Vecchia TAA Nuova TAA
Azioni
Svizzera
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
28,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
28,0%
Azioni
USA
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
7,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
7,0%
Azioni
Zona euro
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
3,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
3,0%
Azioni
Gran Bretagna
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
1,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
1,0%
Azioni
Giappone
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
2,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
2,0%
Azioni
Paesi emergenti
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
3,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
3,0%
Azioni
Totale
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
44,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
44,0%

Obbligazioni Vecchia TAA Nuova TAA
Obbligazioni
Svizzera
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
13,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
13,0%
Obbligazioni
Mondo
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
12,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
12,0%
Obbligazioni
Paesi emergenti
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
8,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
8,0%
Obbligazioni
Totale
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
33,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
33,0%

Investimenti alternativi Vecchia TAA Nuova TAA
Investimenti alternativi
Immobili Svizzera
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
9,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
9,0%
Investimenti alternativi
Oro
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
7,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
7,0%
Investimenti alternativi
Totale
Vecchia TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
16,0%
Nuova TAA Asset Allocation tattica: orientamento a breve e medio termine
16,0%
Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)