La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Tempo di lettura 3 Minuti Tempo di lettura 3 Minuti
Creato il 12.11.2018

Tre regole d’oro per il vostro budget domestico

Gli oneri finanziari principali di un’economia domestica svizzera sono generalmente generati da abitazione, imposte, acquisto di cibo e cassa malati. Bastano tre semplici regole d’oro per tenere sotto controllo il proprio budget.

riprodurre video

Quando si pianifica il budget capita spesso di perdere la visione d’insieme. Per evitare che ciò accada, ci sono tre semplicissime regole d’oro da osservare:

  1. Circa il 60% delle entrate va destinato a spese fisse mensili (abitazione, tasse e imposte, cassa malati).
  2. Le spese per l’abitazione non dovrebbero eccedere un terzo del reddito disponibile.
  3. Per l’acquisto di prodotti alimentari si dovrebbero preventivare 350 franchi al mese per un adulto e la metà per un bambino.

Inizio anno: tempo di budget e di maggiori risparmi

Allestire un budget è dispendioso, ma per le vostre finanze ne vale la pena. Allestite il vostro budget con e-cockpit e risparmiate ancora di più con l’e-salvadanaio, un (e-)conto di risparmio e un conto previdenza 3a.

  • E-cockpit rileva tutte le transazioni e le suddivide in categorie predefinite. Con un click del mouse potete vedere in qualsiasi momento quanto avete speso per le singole voci del vostro budget: e-cockpit le rappresenta personalmente per voi sotto forma di diagramma a torta. Così saprete sempre quanto denaro vi rimane per il mese in corso. Inoltre, con la ricerca testo integrale, potete trovare e rinominare rapidamente tutte le vostre spese e definire obiettivi di risparmio. Non appena li avrete raggiunti, potete farvi inviare una notifica via e-mail o SMS.

  • Create il vostro e-salvadanaio. In questo modo è possibile fare qualche economia, senza che ciò diventi un peso: ogni volta che effettuate un pagamento con la vostra PostFinance Card, l’importo addebitato viene automaticamente arrotondato, a vostra scelta, al franco o ai 10 franchi successivi. La rispettiva differenza di arrotondamento può essere accreditata su uno dei vostri conti, o sul conto di risparmio regalo di vostro nipote. In questo modo, mettete da parte regolarmente un importo.

  • Attivate un ordine permanente dal vostro conto privato al vostro (e-)conto di risparmio. In questo modo risparmiate in modo regolare e non dovete ricordarvi di spostare ogni mese il denaro dal vostro conto privato al vostro (e-)conto di risparmio. Gli interessi dei conti di risparmio sono più elevati di quelli dei conti privati. Il momento migliore per versare l’importo di risparmio è appena dopo aver ricevuto il versamento del salario.

  • Con la previdenza vincolata (pilastro 3a) costituite il vostro patrimonio e beneficiate di privilegi fiscali. I lavoratori con cassa pensioni LPP possono versare ogni anno fino a 6768 franchi, i lavoratori autonomi il 20% del loro reddito da lavoro fino a un massimo di 33’840 franchi all’anno (stato: 2018). Il denaro versato può essere dedotto dal reddito imponibile.Sull’avere di previdenza non si paga nessuna imposta sulla sostanza e i proventi da interessi e il rendimento da capitale sono esenti dall’imposta sul reddito e dall’imposta preventiva. A integrazione o in alternativa al deposito sul conto a tasso fisso, potete investire tutto o parte del vostro avere di previdenza in fondi di previdenza, beneficiando così Il link si apre in una nuova finestra dell’effetto degli interessi composti

Il piano finanziario personale – ecco come funziona

Allestire un budget richiede un po’ di fiuto per i numeri e disciplina. Le quattro fasi riportate di seguito vi aiutano a pianificare il vostro budget.

1a fase: Elencate le vostre entrate

I dati necessari sono disponibili nelle distinte di paga o nella vostra ultima dichiarazione d’imposta.

2a fase: Elencate le vostre spese

Oltre alle spese mensili, tenete conto anche di quelle che dovete sostenere solo una volta l’anno, ogni sei mesi o ogni trimestre, come ad esempio i premi assicurativi, l’abbonamento a metà prezzo e le imposte. Per farlo, utilizzate e-cockpit, che vi fornisce la panoramica delle vostre finanze in un batter d’occhio. Oppure controllate i vostri estratti conto e conteggi delle carte di credito.

3a fase: Redigete una lista il più completa possibile del vostro budget personale

Nel pianificare il budget pensate anche ai costi fissi che non pagate mensilmente, come la manutenzione dell’auto, eventuali visite mediche o vacanze e calcolate quanto dovreste mettere da parte mensilmente per sostenerli.

4a fase: Sottraete le vostre spese dalle vostre entrate

Se risulta una cifra negativa controllate per ogni voce di spesa se sussiste un potenziale di risparmio e ripetete il calcolo. Qui trovate alcuni spunti in proposito ((LINK: articolo 11 – 10 spese inutili nella vita di ogni giorno)). Soltanto se risulta un’eccedenza potete accantonare delle riserve e affrontare con serenità eventuali imprevisti (ad es. multe, incidenti, emergenze familiari).

I quattro consigli più importanti per le vostre finanze

  1. Tenete sempre d’occhio il vostro budget, verificatelo di tanto e in tanto e, se necessario, modificatene la pianificazione. Grazie a e-cockpit, tutto questo è possibile in qualsiasi momento e in tutta semplicità con un paio di clic.
  2. Separate le spese dagli importi di risparmio e abbinate al conto privato un (e-)conto di risparmio sul quale versare i vostri importi di risparmio con un ordine permanente.
  3. Registrate un ordine permanente mensile per le imposte e suddividete l’importo previsto delle imposte per dodici (o meglio ancora per undici) e deducete automaticamente questo denaro dal vostro conto salario alla fine di ogni mese.
  4. Impostate un ordine permanente variabile e alla fine di ogni mese fatevi versare automaticamente il denaro rimasto sul conto salario / dell’economia domestica sul vostro (e-)conto di risparmio.
Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi