La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Tempo di lettura 3 Minuti Tempo di lettura 3 Minuti
Creato il 11.07.2019

5 modi per sprecare denaro

La fine del mese si avvicina e il conto è quasi a secco: chi non si è mai trovato in questa situazione? Volenti o nolenti, in quel momento ci chiediamo come hanno fatto i soldi a volatilizzarsi e, soprattutto, dove sono finiti. Siamo onesti e facciamo un piccolo sforzo: tutti noi abbiamo in mente qualche situazione in cui siamo stati un po’ troppo spendaccioni.

After party su Zalando, Galaxus & Co.

Navighiamo in internet dopo una festa e subito mettiamo mano alla carta di credito, acquistando cose del tutto superflue. Non sarebbe stato meglio andare dritti a dormire? Oltre che alle nostre finanze, avrebbe fatto bene anche alla nostra salute. Per le cose assolutamente irrinunciabili si può benissimo creare una lista dei desideri, da riguardare poi a mente lucida dopo averci dormito su. Magari ci si rende conto che non era poi così necessario comprare il decimo paio di sneaker.

Candy Crush, Farmville o Clash of the Titans?

Siamo bloccati ormai da giorni allo stesso livello, proviamo e riproviamo inutilmente ad arare i campi in tempo o a battere l’ultimo avversario. Ma niente, non ci riusciamo proprio. Ecco però un aiutino per noi: basta acquistare in quattro e quattr’otto un superbooster per 2 franchi e una moneta d’oro per 5 franchi e passiamo subito al livello successivo, riusciamo a portare a casa il raccolto o abbiamo la meglio sul mostro finale. Peccato solo che, a fine mese, ci aspetti un mostro ben più temibile da affrontare: la fattura della carta di credito.

La fame è cattiva consigliera

Comprare al volo qualcosa da mangiare al rientro dal lavoro oppure vagare per gli scaffali del supermercato con lo stomaco che brontola fa decisamente male al portafoglio. Si arriva a casa carichi di borse solo per scoprire che il frigo in realtà è ancora pieno. Per non parlare del fatto che l’intenzione era di spendere molto meno. Anche perché, stupidamente, la borsa della spesa è rimasta un’altra volta a casa e abbiamo speso altri 20 centesimi per un sacchetto di carta, che va ad aggiungersi agli almeno altri dieci che abbiamo già a casa.

Tasse di sollecito per le fatture

Quando manca ancora molto alla fine del mese ma i soldi rimasti sono pochi, si tende a ignorare le fatture. D’altronde si sa: quel che non si vede, non esiste. Peccato solo che gran parte delle aziende addebiti tasse di sollecito già a partire dal primo invito di pagamento. Per evitare che ciò accada, è possibile ricevere le fatture direttamente tramite la soluzione e-fattura o il sistema di addebito diretto (LSV), oppure registrarle in pochi istanti e in tutta semplicità via smartphone grazie a Scan + Pay.

Così non ci sarà più scusa che tenga.

I soliti buoni propositi

Entusiasti e con le migliori aspettative, a gennaio abbiamo fatto l’abbonamento in palestra con la ferma intenzione di iniziare da subito ad allenarci almeno due volte alla settimana. Nel frattempo è ormai giugno, fuori c’è un sole stupendo e in palestra abbiamo messo piede sì o no quattro volte. E purtroppo il corpo da sogno che ci immaginavamo è, appunto, ancora un sogno. Non serve a nulla aver acquistato l’abbonamento tutto incluso a oltre CHF 1‘000.–. Resta solo da sperare che non si rinnovi automaticamente, rimanendo inutilizzato per un altro anno.

Una di queste cinque situazioni vi suona familiare? O magari vi riconoscete anche in più di uno scenario? Ora sapete a cosa prestare attenzione in futuro per essere più oculati nella gestione del denaro e, soprattutto, per non sprecare più i vostri soldi.

Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi