Credito transitorio COVID-19

PostFinance partecipa al programma di aiuti del Consiglio federale e potrà concedere ai suoi clienti commerciali, a determinate condizioni, crediti sino a 500’000 franchi, rapidamente e senza lungaggini burocratiche.

Alla luce della situazione attuale, le aziende hanno bisogno di un supporto tempestivo e senza inutili complicazioni. In stretta collaborazione con la Confederazione abbiamo ora la possibilità di concedere un credito transitorio ai nostri clienti commerciali che si trovino, senza alcuna colpa, ad affrontare problemi di liquidità e difficoltà finanziarie in conseguenza della crisi attuale. Vogliamo così andare incontro alle aziende in questa difficile situazione.

A tutte le medie e piccole aziende con sede in Svizzera, con una cifra d’affari di al massimo CHF 500 Mio, che intrattengono una relazione d’affari con PostFinance aperta prima del 26.03.2020.

I clienti commerciali di PostFinance in che modo possono fare domanda di credito transitorio?

  1. Compilate l’accordo di credito COVID-19 < CHF 500’000 franchi su easygov.swiss
  2. Stampate l’accordo di credito 
  3. Sottoscrivete il documento. Tenete presente che la firma deve essere apposta conformemente al diritto di firma (procure sul conto) presso PostFinance. Rispettate anche eventuali diritti di firma (diritto di firma individuale o collettiva).
  4. Scansionate il documento per l’accordo di credito.
  5. Inviate la domanda di accordo di credito (scansione via e-mail) a Il link si apre in una nuova finestra KrediteCOVID@postfinance.ch
  6. Il credito COVID-19 viene erogato come credito in conto corrente («limite dello scoperto di conto») su uno dei vostri conti commerciali PostFinance. Sul conto corrispondente disponete in qualsiasi momento di un massimo scoperto pari a tale importo, a un tasso d’interesse dello 0%.
  7. Non appena la domanda di credito sarà stata approvata e il limite di scoperto fissato, riceverete un’e-mail di conferma.

Nota

A causa delle numerosissime richieste pervenute, attualmente il tempo di risposta è piuttosto lungo.

  • Come sono strutturati i crediti COVID-19 di PostFinance?

    • Il credito viene proposto sotto forma di credito in conto corrente su un conto commerciale PostFinance in franchi
    • Il tasso d’interesse è dello 0,0% netto annuo.
    • L’importo limite è pari al 10% del fatturato del richiedente, ovvero massimo CHF 500‘000.–
    • I crediti concessi devono essere interamente restituiti dopo cinque anni (prorogabili in casi di rigore al massimo di due anni)

    Quali condizioni devono soddisfare i clienti commerciali di PostFinance per fare domanda di un credito COVID-19?

    • Se la vostra azienda è una PMI (impresa individuale, società di persone, persona giuridica) che, in seguito ad una delle chiusure aziendali disposte dal Consiglio federale o da cali della domanda, nonostante l’indennità per lavoro ridotto dispone di sempre meno liquidi per coprire i propri costi ordinari.
    • Costituzione della società prima del 1° marzo 2020
    • Se l’azienda non è coinvolta in una procedura di fallimento o concordataria

    A quali finalità non è destinato il credito COVID-19?

    • Per i clienti dei settori sport e cultura che hanno già ricevuto garanzie di liquidità dalla Confederazione.
    • Per effettuare investimenti in attivi fissi
    • Per distribuire utili di dividendi e rimborsare apporti di capitale
    • Per rimborsare prestiti privati/azionari
    • Se il fatturato dell’azienda supera i 500 milioni di franchi.
  • Fornendo il vostro numero di telefono e/o il vostro indirizzo e-mail, accettate espressamente di essere contattati/contattate da PostFinance tramite telefono e/o e-mail non protette. Vi invitiamo a considerare che l’utilizzo di e-mail comporta notevoli rischi, come insufficiente riservatezza, possibile manipolazione del contenuto o del mittente, destinatario errato, virus ecc. PostFinance declina qualsiasi responsabilità per i danni correlati all’uso di e-mail. PostFinance consiglia anche di non inviare informazioni sensibili via e-mail, di non includere il testo ricevuto nella risposta e di inserire sempre manualmente l’indirizzo e-mail.

Domande frequenti

  • A tutte le medie e piccole aziende con sede in Svizzera, con un fatturato massimo di CHF 500 Mio, che intrattengono una relazione con PostFinance prima del 26.03.2020.
    • Sono esclusi i clienti dei settori sport e cultura che hanno già ricevuto garanzie di liquidità dalla Confederazione.
    • PostFinance si riserva il diritto di rifiutare richieste per motivi di carattere regolatorio o legale.
  • No.

    PostFinance si assume la propria responsabilità e a partire da giovedì 26 marzo 2020 eroga ai propri clienti crediti transitori fino a 500'000 franchi nell’ambito del sostegno alla liquidità deliberato dalla Confederazione.

  • Le PMI devono inoltrare la propria richiesta per un credito transitorio COVID–19 al più tardi entro il 31 luglio 2020.
  • Importo limite: al massimo 10% del fatturato del richiedente

    • In base alla chiusura annuale 2019; event. 2018
    • Nuove costituzioni senza anno di esercizio completo: fare proiezioni, stima del fatturato

    Destinazione d’uso:

    per «esigenze di liquidità correnti»: in base a un’autodichiarazione del cliente

    Criteri di esclusione: nel contratto standard il cliente si impegna a rispettare i punti seguenti:

    • nessun investimento nel patrimonio di investimento
    • nessuna distribuzione degli utili di dividendi e rimborso di apporti di capitale
    • nessun rimborso di prestiti privati/azionari
    • fatturato dell’azienda non > 500 milioni di franchi (da escludere nel contratto)

    Clienti che hanno già richiesto una concessione del credito presso un altro istituto finanziario.

    Diritto a ricevere crediti COVID-19 (con fideiussione solidale a condizioni agevolate):
    a) costituzione dell’impresa prima del 1° marzo 2020
    b) l’impresa non è coinvolta in una procedura fallimentare o concordataria
    c) l’impresa dichiara di aver subito una perdita di fatturato a causa della pandemia di COVID-19
    d) al momento della richiesta l’impresa non ha già ricevuto garanzie di liquidità nell’ambito delle disposizioni regolatorie di emergenza nei settori sport e cultura

  • In base alla Legge federale sugli aiuti finanziari alle organizzazioni che concedono fideiussioni alle PMI, quattro organizzazioni riconosciute possono concedere alle imprese fideiussioni di varia entità, fino a un milione di franchi. I crediti bancari ottenuti tramite fideiussioni devono essere rimborsati. Maggiori informazioni sono disponibili sui siti delle cooperative di fideiussione.
  • La Confederazione rimborsa alle organizzazioni le spese per la verifica della richiesta.
  • I limiti esistenti rimarranno in vigore.
  • Nel modulo di richiesta il cliente può effettuare la ricerca anche tramite il nome dell’azienda. Questa dovrebbe apparire automaticamente al momento dell’inserimento. Qualora l’azienda non appaia, il cliente deve provare a effettuare la ricerca con il numero IDI che è riportato sul conteggio AVS o IVA. Per ulteriori informazioni si rinvia al sito www.uid.admin.ch.

Avete domande sul credito transitorio COVID-19?

Saremo lieti di fornirvi una consulenza telefonica al numero 058 386 18 05 (lunedì–venerdì: dalle ore 8.00 alle 18.30).