Working Capital Management

Ecco come offrire margine finanziario alla vostra azienda

Con il Working Capital Management (WCM) gestite in modo mirato i flussi finanziari della vostra azienda: ottimizzate la liquidità, riducete i costi di finanziamento e consolidate le relazioni con clienti e fornitori. Sfruttate a tale scopo le vaste competenze professionali di PostFinance fissando una consulenza individuale con i nostri esperti WCM.

  • PostFinance assiste la vostra azienda nell’analisi e l’attuazione delle misure per la gestione del capitale circolante con un team WCM competente. I vostri interlocutori diretti sono il dr. Daniel Maucher ed Erik Herlyn. Entrambi questi specialisti WCM vantano un ampio know how e una pluriennale esperienza pratica nel campo della gestione del capitale circolante.

    Dr. Daniel Maucher

    Responsabile di progetto Working Capital Management

    Il dr. Daniel Maucher è responsabile di progetto Working Capital Management presso PostFinance dal 2013.

    Inoltre trasmette le sue conoscenze in quest’ambito anche come docente presso due scuole universitarie professionali. Infine è anche membro attivo del gruppo di lavoro WCM dell’Associazione Internazionale dei Controller.

    Prima di approdare a PostFinance, Daniel Maucher ha lavorato come collaboratore scientifico alla cattedra di gestione logistica dell’Università di San Gallo nonché come ingegnere di progetto presso il gruppo BMW.

    Ha conseguito il dottorato in scienze economiche presso l’Università di San Gallo e ha studiato ingegneria gestionale presso il Karlsruhe Institute of Technology (KIT) e presso l’Università di Monaco di Baviera.

    Erik Herlyn

    Working Capital Management

    Dal 2012 Erik Herlyn analizza presso PostFinance i potenziali di ottimizzazione del capitale circolante di medie e grandi aziende. Sulla base di tali analisi e studi ha sviluppato e integrato soluzioni specifiche per i clienti del settore finanziario e logistico che oggi appartengono all’offerta WCM di PostFinance e della Posta.

    Trasmette il suo know how in materia anche come docente ospite presso l’Università di San Gallo e presso diverse scuole universitarie professionali nonché attraverso mandati del CdA.

    Ingegnere diplomato in tecnologia produttiva, in passato è stato CFO di aziende private e quotate nella borsa statunitense del settore dell’esplorazione petrolifera. Dopo il corso di studi ha diretto in qualità di consulente la compagnia assicurativa KPMG Schweiz.

  • Cosa potete aspettarvi dalla consulenza WCM

    Una gestione professionale del capitale circolante richiede soluzioni su misura. Una consulenza degli esperti WCM di PostFinance vi offre:

    • assistenza individuale da parte dei nostri esperti WCM, il dr. Daniel Maucher ed Erik Herlyn
    • su richiesta, un’analisi accurata della vostra situazione di partenza
    • metodi e strumenti per un iter efficiente (ad es. un tool di analisi che PostFinance ha sviluppato insieme all’Università di San Gallo)
    • lo sviluppo comune di misure globali
    • l’impiego di strumenti che possono essere adeguati alle vostre esigenze

    Svolgimento di una consulenza WCM

    1. Analisi (facoltativa)

    Nella fase iniziale i nostri esperti analizzeranno la vostra impresa in dettaglio lungo il ciclo cash-to-cash, rispondendo ai seguenti quesiti:

    • come si colloca la vostra azienda a livello di gestione del capitale circolante rispetto alla concorrenza?
    • di che potenziale disponete per la riduzione del capitale circolante?
    • in quali settori la gestione del capitale circolante può essere ottimizzata al massimo e quali sono le possibilità esistenti per incrementare l’efficienza dei processi?

    Per sottoporre la vostra azienda a un benchmark in forma anonima e per individuare i punti di forza e le debolezze, PostFinance utilizza un tool di analisi sviluppato in collaborazione con l’Università di San Gallo. Esso misura il grado di maturità raggiunto dalla vostra azienda nell’ambito della gestione del capitale circolante e quantifica i potenziali di ottimizzazione esistenti.

    I vostri vantaggi

    • Confronto tra gli indici di bilancio del capitale circolante della vostra azienda e altre 12’000 imprese
    • Confronto tra gli indici di processo del capitale circolante della vostra azienda e altre circa 120 imprese svizzere
    • Simulazione delle conseguenze finanziarie delle opzioni di ottimizzazione
    • Valutazione complessiva della maturità della gestione del capitale circolante e analisi dei singoli settori parziali

    2. Consulenza e concezione

    Nella fase di consulenza e ideazione i nostri esperti WCM elaboreranno insieme a voi misure globali per l’ottimizzazione della vostra gestione del capitale circolante, rispondendo ai seguenti quesiti:

    • che cosa differenzia i vostri processi e la vostra struttura organizzativa dai nostri modelli di best practice?
    • quale potrebbe essere una soluzione attuabile per la vostra impresa?

    I vostri vantaggi

    • Un progetto concreto da attuare per migliorare il capitale circolante
    • Un pacchetto di misure destinate a incrementare l’efficienza dei processi

    3. Attuazione

    Il vostro interlocutore personale attua la soluzione elaborata in modo affidabile insieme a voi.

    I vostri vantaggi

    • Considerazione delle sfide e condizioni quadro specifiche dell’azienda
    • Integrazione del know how di tutte le unità di PostFinance e della Posta
    • Attuazione specifica di soluzioni end-to-end da un unico operatore
  • L’ottimizzazione dei termini di pagamento e la gestione mirata e flessibile della liquidità sono un compito permanente del Working Capital Management. Questa sfida può essere affrontata in modo ottimale con la Supply Chain Finance (SCF). Tra gli strumenti da impiegare per i flussi di pagamento lungo la catena di distribuzione vi sono ad esempio il finanziamento dei debitori (factoring), il finanziamento di fatture dei fornitori (reverse factoring) e il dynamic discounting (sconto flessibile). Gli strumenti della Supply Chain Finance sono efficaci a partire da un volume di finanziamento medio di 1,5 milioni di franchi.

    Factoring – Ottimizzazione dei flussi di pagamento dei clienti

    Il factoring vi consente di beneficiare della buona solvibilità dei vostri clienti e di ottenere liquidità in modo conveniente. Ecco come funziona: la vostra azienda trasferisce a PostFinance i crediti verso la clientela. PostFinance salda a sua volta la fattura in uscita entro pochi giorni e si occupa, se richiesto, dell’incasso dei pagamenti dei clienti secondo i termini di pagamento concordati con la vostra azienda. All’occorrenza PostFinance si assume anche il rischio di inadempimento dei clienti.

    Il grafico mostra il processo del factoring sopra descritto.

    Reverse factoring – Ottimizzazione dei flussi di pagamento dei fornitori

    Il reverse factoring ha lo scopo di ottimizzare i flussi di pagamento dei fornitori. Con il reverse factoring PostFinance acquisisce le passività della vostra azienda presso i fornitori e ne garantisce un pagamento tempestivo. In questo modo la vostra azienda può ottimizzare il finanziamento degli acquisti e approfittare nel contempo di termini di pagamento a lungo termine.

    Il grafico mostra il processo del reverse factoring sopra descritto.

    Dynamic discounting (calcolo dello sconto flessibile)

    Con il dynamic discounting la vostra azienda può utilizzare la liquidità in eccesso per il pagamento anticipato dei fornitori. In tale ottica, dopo la convalida della fattura, i fornitori possono stabilire in modo flessibile attraverso un tool online quando vogliono che le proprie fatture vengano pagate.

    Per questo accettano una piccola deduzione dall’importo di fatturazione. In questo modo il vostro fornitore può ottenere in maniera selettiva liquidità veloce e conveniente e la vostra azienda beneficia dell’applicazione di uno sconto maggiore. Tale flessibilità rafforza il legame con i fornitori in quanto grazie al dynamic discounting essi incassano prima l’importo della fattura. PostFinance gestisce il traffico dei pagamenti che sta alla base e all’occorrenza mette a disposizione liquidità (supplementare).

    Il grafico mostra il processo del dynamic discounting sopra descritto.

    I vantaggi della Supply Chain Finance per la vostra azienda

    Con il factoring e il reverse factoring le aziende ottengono i seguenti vantaggi:

    • ottimizzazione flessibile della liquidità
    • riduzione dei costi di finanziamento (spesso più conveniente delle forme di finanziamento classiche)
    • rafforzamento del potere di autofinanziamento
    • riduzione del rischio di mancato pagamento
    • aumento della pianificabilità dei flussi finanziari
    • miglioramento degli indici finanziari
    • stabilità e/o persino riduzione dell’indebitamento
    • in particolare con il factoring: aumento della soddisfazione dei clienti poiché i termini di pagamento restano invariati
    • in particolare con il reverse factoring: relazioni forti con i fornitori

    Il dynamic discounting vi offre le seguenti opportunità:

    • costi di acquisto più bassi grazie all’applicazione di sconti maggiori
    • ottimizzazione della liquidità mediante l’impiego della liquidità in eccesso
    • legame saldo con i fornitori

    Perché scegliere la Supply Chain Finance di PostFinance?

    • Gli esperti WCM di PostFinance vi offrono il loro vasto know how supportandovi nell’analisi, nella concezione e nell’attuazione di una soluzione individuale.
    • Grazie all’eccellente solvibilità della Posta e una scelta indipendente dell’assuntore del rischio più conveniente, PostFinance offre vantaggiosissime condizioni di finanziamento.
    • Gli strumenti offerti possono all’occorrenza essere adattati. È possibile scegliere ad esempio un factoring aperto o discreto, proprio o improprio, la trasmissione delle fatture attraverso un’interfaccia automatizzata o via e-mail e la fatturazione e l’incasso da parte della vostra azienda o di PostFinance.
  • Con il proprio know how gli esperti WCM di PostFinance hanno già assistito numerose aziende nell’ottimizzazione della gestione del capitale circolante. I tre casi sotto riportati illustrano in modo esemplare due possibili approcci risolutivi e i relativi vantaggi.

    Factoring per un’azienda di produzione

    Questa soluzione si concentra sui debitori di un’azienda di produzione. In tale ottica l’azienda di produzione può beneficiare dell’ottima solvibilità dei propri acquirenti. Vende i suoi crediti a PostFinance che effettua il pagamento subito dopo la conferma di ricezione dell’acquirente. L’acquirente paga a PostFinance la sua passività conformemente alla scadenza.

    Questa soluzione offre diversi vantaggi:

    • finanziamento conveniente e flessibile sulla base dell’eccellente solvibilità degli acquirenti
    • non grava sul grado di indebitamento

    Soluzione logistica e finanziaria integrata per un’azienda di telecomunicazioni

    Con questa soluzione la Posta assume l’intera logistica delle merci di un’azienda di telecomunicazioni. Quest’ultima è quindi responsabile solo degli acquisti strategici. La Posta si incarica degli acquisti operativi nonché delle scorte iscritte in bilancio e del magazzino fisico. All’occorrenza la Posta vende la merce all’azienda di telecomunicazioni con un termine di pagamento di 180 giorni e consegna le merci. I vantaggi di questa soluzione sono:

    • l’azienda di telecomunicazioni libera liquidità per circa il 60% del volume di acquisto
    • il bilancio viene di conseguenza ridotto
    • la logistica e le scorte vengono ottimizzate

    Dynamic discounting per una grande azienda

    Con il dynamic discounting le aziende con un’ottima solvibilità possono impiegare la liquidità in eccesso per il pagamento anticipato dei fornitori. In tale ottica, i fornitori possono stabilire in modo flessibile quando vogliono che le proprie fatture vengano pagate. All’occorrenza (ad es. stagionalmente) PostFinance può mettere a disposizione ulteriore liquidità e gestire il traffico dei pagamenti. Di questa soluzione beneficiano sia gli acquirenti sia i fornitori:

    • le aziende possono ridurre i propri costi di acquisto e impiegare senza rischi la liquidità in eccesso per evitare interessi negativi
    • i fornitori si finanziano in modo flessibile e conveniente sulla base della buona solvibilità dell’acquirente

Altri argomenti che potrebbero interessarvi