La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Tempo di lettura 4 Minuti Tempo di lettura 4 Minuti
Creato il 27.02.2019

Come avviare brillantemente il reclutamento di personale tramite i social media

La ricerca di personale tramite canali come LinkedIn, Xing ecc. sta acquisendo un’importanza sempre maggiore, anche per le piccole imprese. Andreas Martin, esperto in materia, illustra i cinque punti più importanti di cui bisogna tenere conto.

Le piccole imprese che intendono occupare posti vacanti dovrebbero essere presenti là dove potenziali candidati sono alla ricerca di posti di lavoro, il che accade sempre più spesso su social media come LinkedIn, Xing ecc. Non servendosi dei social media, le piccole imprese escludono a priori alcuni target e con essi persone che non cercano attivamente lavoro, ma che sarebbero disposte a cambiare quello attuale. Quali sono le condizioni per avere successo nella ricerca di personale sui social? 

  • Definite come piccola impresa una strategia per i social media, in cui integrare anche quella del reclutamento e rispondete alle domande seguenti:

    • Obiettivi: cosa vogliamo raggiungere con i social media? Per esempio, occupare un posto vacante.
    • Target: a quali target vogliamo rivolgerci con i social media? Per esempio, potenziali collaboratori.
    • Canali: quali canali vogliamo utilizzare e per rivolgerci a quali target? Per esempio, LinkedIn e Xing per assumere personale.
    • Contenuti: quali contenuti vogliamo inserire e per rivolgerci a quali target? Per esempio, ritratti di posti e collaboratori, scambi di opinioni sulle possibilità di carriera, presentazione dell’impresa a beneficio di potenziali nuovi collaboratori.
    • Organizzazione: quali collaboratori hanno il compito di postare? Come ci organizziamo per dei contributi regolari? Per esempio, con un piano redazionale? Chi ne è responsabile?
    • Risorse: di quali risorse finanziarie e interne abbiamo bisogno? Per esempio, in caso di reclutamento via social media, per gli annunci.
    • Controllo dei risultati: come controlliamo i risultati? Per esempio, in base a un determinato periodo, fino a quando non viene reperito il candidato adatto.
  • Riflettete a cosa vorrebbero sapere potenziali nuovi collaboratori sull’impresa e aggiornate regolarmente il vostro sito con nuove informazioni. Date un’occhiata a cosa fanno le altre imprese tenendo presenti i seguenti punti:

    • il vostro profilo e le offerte/pagine di lavoro devono essere complete e presentate accuratamente. Inserite immagini ad alta risoluzione e in uno stile uniforme.
    • Descrivete l’impresa nel modo più accattivante possibile, spiegando per esempio come è nata, quali sono le sue idee e la sua vision, quale valore aggiunto offrono i vostri prodotti / le vostre offerte e come impostate la collaborazione interna ed esterna.
    • Attivatevi regolarmente e date a potenziali candidati la possibilità di farsi un’idea concreta dell’impresa presentando per esempio alcuni dei vostri collaboratori, per far conoscere quali sono le vostre attività. Mostrate con foto e video scene della vita quotidiana nell’impresa: a cosa state lavorando ora? Che cosa rende un progetto attuale così interessante?
    • Collegate il vostro profilo con i vostri contatti.

    Spunti per impostare la presenza sui social media:

    • uno studio di architetti mostra regolarmente a cosa stanno lavorando i collaboratori, sottolineando così il loro totale coinvolgimento in un progetto. Questa soluzione può stimolare un collaboratore che lavora attualmente in un grande studio di architetti a inviare una candidatura spontanea.
    • Un piccolo parrucchiere pubblica foto particolarmente riuscite di tagli di capelli attirando così l’attenzione di colleghi che vogliono cambiare posto di lavoro.
    • Un’impresa di informatica pone una domanda alla comunità su un progetto attuale e non solo riceve risposte interessanti, ma si imbatte forse anche in un potenziale nuovo collaboratore.
  • Riflettete bene su quale piattaforma i candidati possono essere più attivi e sceglietene inizialmente una (o al massimo due). Quelle più adatte sono per esempio Xing, se limitate la ricerca a un’area di lingua tedesca, LinkedIn, se cercate candidati in tutto il mondo o Instagram, se il vostro target predilige un canale con immagini. Altri canali sono Facebook, Twitter o YouTube. Informatevi direttamente presso la piattaforma sulle possibilità disponibili per reclutare personale.

    Qui trovate informazioni sulle possibilità di reclutamento:

  • Ogni collaboratore che utilizza i social rappresenta un’opportunità per posizionare l’impresa come datore di lavoro attraente. Motivate i collaboratori a condividere i contenuti che la vostra impresa pubblica e a far conoscere così la cultura aziendale.

  • Il reclutamento di personale tramite i social richiede conoscenze e risorse. Se da un lato è importante curare la propria presenza sulla piattaforma, dall’altro ogni canale social offre possibilità di reclutamento diverse, che una piccola impresa deve dapprima individuare. Il tutto richiede tempo e risorse finanziarie.  

Andreas Martin

Andreas Martin, Inhaber der HR effizienz GmbH

Andreas Martin è titolare dellaIl link si apre in una nuova finestra HR Effizienz GmbH. Ha alle spalle oltre 30 anni di esperienza nelle risorse umane come specialista del personale, consulente e coach. Delle sue attività fa parte l’assistenza alle imprese sia nella professionalizzazione delle funzioni HR sia nello sviluppo delle strategie di reclutamento e la consulenza ai quadri su temi riguardanti le risorse umane. Lavora inoltre come coach in caso di licenziamenti di personale nelle PMI e aiuta le persone a riorientarsi professionalmente. Le sue passioni sono il reclutamento tramite i social media e l’Active Sourcing.

Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi