La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Tempo di lettura 3 Minuti Tempo di lettura 3 Minuti
Creato il 21.09.2022

Esternalizzare la contabilità o pensarci da sé?

Chi lavora in proprio deve affrontare anche il tema della contabilità. Per motivi di costi, alcuni imprenditori e imprenditrici valutano l’ipotesi di occuparsene personalmente. Altri sono felici di affidare a un professionista compiti come questo che portano via un mucchio di tempo. Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi di tale esternalizzazione?

Sia che vi siate messi in proprio da poco sia che dirigiate la vostra azienda da tempo, una cosa è certa: il tema della contabilità vi riguarda in ogni caso. Alcune persone la vedono come un grattacapo necessario e ricorrente che può portare via parecchio tempo. E poiché non tutti sono esperti di contabilità finanziaria e contabilità aziendale, molti pensano all’outsourcing. Abbiamo analizzato quando può essere opportuno farlo.

Che tipo di aiuto posso ottenere per la contabilità e quanto mi costa?

Chi lavora in proprio è particolarmente incline a gestire le proprie entrate e uscite in autonomia, a maggior ragione se è alle prime armi e desidera risparmiare. Se anche voi volete evitare di esternalizzare la contabilità, potete ricorrere all’uso di alcuni software. Esistono numerosi programmi che si possono acquistare o noleggiare. A seconda del software scelto è possibile, ad esempio, eseguire e gestire analisi dei flussi di cassa come pure occuparsi della contabilità in partita doppia. Alcuni programmi contengono ulteriori funzioni, ad esempio nell’ambito della contabilità aziendale, e permettono di creare fatture o solleciti. Se siete profani della materia o ne sapete ben poco, dovreste orientarvi verso un programma che verifichi i dati inseriti e vi segnali eventuali errori.

L’utilizzo di un software offre un ulteriore vantaggio: proponendovi update regolari, i fornitori vi garantiscono un programma sempre aggiornato. Il prezzo del software dipende, tra le varie cose, dalle funzioni che offre. Si possono trovare programmi economici per circa 100 franchi annui e alternative più complete che arrivano anche a 400 franchi. Inoltre, molti fornitori consentono di scegliere tra diversi pacchetti.

Il cloud: un’ulteriore possibilità per gestire la contabilità

Se avete bisogno di accedere ai vostri dati da più PC oppure mentre siete in viaggio, dovreste considerare anche le soluzioni cloud come alternativa a un software. Talvolta questa opzione comporta costi addirittura inferiori all’acquisto di un software: alcuni fornitori propongono persino account gratuiti, altri hanno offerte già a partire da cinque franchi al mese. In ogni caso, nello scegliere i fornitori dovreste prestare attenzione ai certificati che dimostrano il rispetto delle direttive in materia di protezione dei dati.

Cosa s’intende con outsourcing e quali possibilità esistono?

Con l’outsourcing si affidano singole o anche più mansioni di un’azienda a fornitori esterni. Se si esternalizza la contabilità ci si può rivolgere, ad esempio, a un o una consulente fiscale. Questa figura offre il vantaggio di potersi occupare, oltre che della contabilità, anche di altri aspetti, come ad esempio questioni riguardanti l’IVA o la chiusura annuale. Ed è proprio questa la differenza rispetto a uno studio di contabilità, che non è autorizzato a consigliare o rappresentare la propria clientela in materia fiscale.

Esternalizzare o integrare la contabilità: cos’è meglio?

La scelta di occuparsi internamente della contabilità oppure di esternalizzarla tira in ballo, tra le varie cose, anche aspetti finanziari. Fare tutto in autonomia significa risparmiare denaro, ma anche tenere le finanze sempre sotto controllo. Specialmente per chi lavora in proprio ma non dispone di conoscenze in materia può essere utile approfondire il tema della contabilità finanziaria per acquisire le nozioni tecniche necessarie. Tuttavia si tratta di un’attività in cui, soprattutto all’inizio, occorre investire molto tempo. E ciò può essere svantaggioso in fase di costituzione di un’impresa, quando la burocrazia è tanta e occorre familiarizzarsi con molti settori aziendali.

Motivo per cui numerosi commercianti optano per un software o una soluzione basata su cloud. Spesso, tra l’altro, entrambe le opzioni si possono collegare ad altre offerte digitali, come ad esempio la piattaforma di e-banking di PostFinance, e a fornitori come  Il link si apre in una nuova finestra KLARA che consentono di sincronizzare direttamente il traffico dei pagamenti della clientela con il software di contabilità. Nella soluzione di pagamento PostFinance Checkout Flex, anche i rapporti relativi al fatturato dei diversi partner vengono visualizzati in modo consolidato nel tool di back office. In questo modo, i commercianti possono esportarli sotto forma di file CSV per poi importarli in tutta semplicità nel proprio software di contabilità.

La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Grazie per la valutazione
Valutare l’articolo

Altri argomenti che potrebbero interessarvi