La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Tempo di lettura 4 Minuti Tempo di lettura 4 Minuti
Creato il 30.07.2019

«Da sola un’idea commerciale ha relativamente poco valore»

Pagare nei ristoranti senza aspettare il conto? Con «Tastier» è possibile. Tramite app gli utenti ricevono il conto direttamente sul cellulare, possono suddividersi l’importo e pagare subito direttamente con lo smartphone. Durante il talent show «Die Höhle der Löwen» («La fossa dei leoni») Michael Zoller, CEO e fondatore della start-up, è riuscito a convincere Roland Brack, Bettina Hein e Anja Graf. «Tastier» ha inoltre vinto lo «Smart Start Package» di PostFinance e dell’Istituto per giovani imprenditori IFJ. Con Michael Zoller parliamo di imprenditorialità e gli chiediamo qualche consiglio per chi ha intenzione di fondare un’azienda.

Come è nata l’idea?

Ho sempre sognato di diventare imprenditore. Quando ero impiegato mangiavo di frequente fuori e spesso mi irritava dover aspettare il conto. Se si è in tanti, a pagare ci vogliono anche 20-30 minuti. Ero convinto che ci doveva essere una soluzione più semplice. Visto che oggi facciamo già quasi tutto con il cellulare, perché non pagarci anche il conto? Così, dopo un’analisi di mercato, ho deciso di creare «Il link si apre in una nuova finestra Tastier».

Quali traguardi ha festeggiato la sua start-up dalla fondazione?

Dopo aver fondato «Tastier» nel 2016 abbiamo investito molte risorse nell’app, sperimentandola dal 2017 in vari progetti pilota per ottimizzarla. Nel 2018 siamo andati in produzione. Abbiamo vinto alcuni premi e nei concorsi ci siamo piazzati ai primi posti. Inoltre siamo riusciti a convincere vari partner circa la bontà di «Tastier». Oggi in alcuni ristoranti della Svizzera tedesca si può già pagare con la nostra app per iPhone. Presto il loro numero aumenterà e sarà operativa anche una app per Android. 

Per raggiungere il successo bisogna sempre affrontare delle sfide. Quali sono state le sue da quando ha fondato l’impresa?

In linea di massima tutto è stato una sfida. Prima di lanciarmi un questa avventura svolgevo un lavoro di dipendente, quindi per me era tutto nuovo. A prescindere da quello che avevo fatto in precedenza, mancavo di esperienza in questo campo. Possedevo nozioni di base in alcuni settori, ma è la prima volta che mi occupavo in questa forma, ad esempio, di piani finanziari e commerciali o di aspetti giuridici. Ed è proprio qui che sta la sfida principale di una start-up: fare quasi tutto per la prima volta e con pochissimo sostegno. È possibile trovare ad esempio un aiuto presso Il link si apre in una nuova finestra l’Istituto per giovani imprenditori IFJ, che mette a disposizione strumenti e organizza corsi e consulenze. Quanto al sottoscritto, ho frequentato corsi di introduzione in creazione d’impresa e tool di contabilità e mi sono aggiornato spulciando i blog dell’IFJ.

Cosa sarà «Tastier» fra cinque anni?

Tra cinque anni «Tastier» diventerà, me lo auguro, l’operatore leader di servizi di pagamento digitali nel settore della ristorazione e sarà presente in numerosi Paesi europei, forse anche in tutto il mondo.

C’è un aspetto che avrebbe voluto conoscere già prima della fondazione?

Ho sperimentato quanto è difficile lavorare con dei partner, soprattutto in campo tecnico. Il nostro modello commerciale prevede anche di collegare «Tastier» con i sistemi di altre ditte attraverso interfacce (API). Ciò presuppone solide conoscenze nel funzionamento di altri sistemi, un know-how specifico del settore, programmatori veramente preparati e la volontà di garantire una qualità elevata senza compromessi. Con il tempo si impara a gestire queste sfide.

Lo «Smart Start Package» di PostFinance e dell’Istituto per giovani imprenditori IFJ.

«Tastier» si è aggiudicato uno dei due «Smart Start Package» del valore complessivo di CHF 10’000.– al talent show «Die Höhle der Löwen Schweiz». Lo «Smart Start Package» prevede fra l’altro un coaching per start-up, la possibilità di farsi conoscere tramite i canali di comunicazione di PostFinance e IFJ, un photoshooting e l’opportunità di presentare la propria azienda a un evento per start-up presso il laboratorio per l’innovazione di PostFinance. 

Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi