La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Tempo di lettura 3 Minuti Tempo di lettura 3 Minuti
Creato il 07.05.2019

Come proteggere correttamente i dati dei clienti

I clienti prestano sempre più attenzione a come vengono trattati i loro dati personali. Per questo oggi non sono solo le grandi multinazionali a doversi occupare della protezione dei dati personali, ma anche le piccole e medie imprese che operano in Svizzera. Ma come si proteggono correttamente i dati dei clienti? Vi spieghiamo in che modo la legge disciplina la protezione dei dati in Svizzera oggi.

La protezione dei dati personali in Svizzera

Molte aziende utilizzano già i dati dei clienti per condurre operazioni di marketing mirato. Questo ha il vantaggio di raggiungere clienti che sono realmente interessati a un prodotto o servizio. In cambio, i clienti ricevono meno offerte che non sono rilevanti per loro. Per questo motivo è ancora più importante proteggere correttamente i dati personali sensibili.

Che cosa sono i dati personali?

I dati personali sono fondamentalmente tutte le informazioni che possono essere utilizzate per identificare una persona. Questi includono, ad esempio, il nome, l’indirizzo e-mail, il numero di documento d’identità ma anche altri dati, come l’indirizzo IP. I dati personali comprendono anche dati che sono stati resi pseudo-anonimi o codificati, ma che possono essere utilizzati per identificare nuovamente una persona. Ad esempio, i dati dei clienti possono essere raccolti online o tramite social network utilizzando i cookie (dati memorizzati sul vostro computer da un sito web che visitate) per mostrare informazioni individuali e personalizzate secondo l’utente.

Legge svizzera sulla protezione dei dati

In Svizzera, l’utilizzo e il trattamento dei dati personali è disciplinato dalla legge. La Costituzione federale stabilisce sostanzialmente che ogni persona fisica ha il diritto alla protezione contro l’impiego abusivo dei suoi dati personali. Per garantire tale protezione, la Confederazione ha approvato la Il link si apre in una nuova finestra legge federale sulla protezione dei dati (LPD), in vigore dal 1º luglio 1993. In linea di principio, i dati personali possono essere trattati soltanto per lo scopo indicato all’atto della loro raccolta, in base a quanto risulta dalle circostanze o è previsto per legge. A seconda del tipo di trattamento è necessario il consenso dell’interessato (ad esempio, accettando una dichiarazione sulla protezione dei dati). La LPD è attualmente in fase di revisione.

Le aziende devono essere in grado di fornire informazioni ai clienti in qualsiasi momento.

Se un cliente ha accettato la dichiarazione sulla protezione dei dati e quindi ha dato il suo esplicito consenso al trattamento dei suoi dati, vi sono ulteriori obblighi legali per l’azienda. Il diritto d’informazione, ad esempio, prevede che i titolari di una raccolta di dati siano obbligati a fornire in qualsiasi momento ai clienti informazioni sui dati personali e sul loro utilizzo. L’ordinanza sulla Il link si apre in una nuova finestra legge svizzera sulla protezione dei dati disciplina ulteriori dettagli, come ad esempio l’obbligo per l’azienda di fornire entro 30 giorni informazioni su tutti i dati personali esistenti nonché sul loro trattamento e utilizzo.

La nuova legge europea sulla protezione dei dati

Il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Il link si apre in una nuova finestra regolamento generale sulla protezione dei dati (RGPD) dell’UE che si basa sul cosiddetto «principio dell’ubicazione del mercato», ovvero anche le aziende di paesi terzicome la Svizzera devono rispettarlo se vogliono offrire beni o servizi nell’UE o monitorare il comportamento dei clienti europei. Il diritto europeo impone alle società e alle organizzazioni di informare fin dall’inizio gli utenti in merito allo scopo per il quale i dati sono rilevati e, se necessario, trasmessi a terzi. Gli utenti devono dare il loro consenso esplicito e possono ritirarlo in qualsiasi momento. Con il diritto all’informazione, gli utenti possono richiedere in qualsiasi momento una copia dei dati rilevati. L’RGPD disciplina altri diritti, come il diritto all’oblio: in linea di principio, gli utenti possono chiedere la cancellazione dei loro dati personali pubblicati su internet senza una base giuridica.

La protezione dei dati dei clienti sta diventando sempre più importante

La protezione dei dati dei clienti è un tema complesso. Oltre al fatto che la protezione dei dati sensibili sta diventando sempre più importante per i clienti, anche la base giuridica è cambiata di recente. Le aziende devono pertanto affrontare in modo proattivo la questione della protezione dei dati. Per rimanere aggiornati e non perdere informazioni importanti sulle modifiche legislative, può essere utile visitare periodicamente il Il link si apre in una nuova finestra portale PMI della Confederazione. Inoltre, nell’articolo «Sicurezza IT e protezione dei dati: gli errori che le piccole imprese dovrebbero evitare», le piccole imprese troveranno ulteriori informazioni utili per evitare errori nel trattamento dei dati personali.

Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi