La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Tempo di lettura 8 Minuti Tempo di lettura 8 Minuti
Creato il 24.02.2022

Come avviare una ditta individuale: la check list completa

State pensando di muovere i primi passi verso l’indipendenza professionale e magari creare qualcosa di vostro? In questo caso potrebbe interessarvi sapere come si fonda una ditta individuale. Scoprite qui come fondare una ditta individuale in Svizzera.

Soltanto nei primi tre mesi del 2021 sono state registrate 13’166 nuove iscrizioni al registro di commercio svizzero. La seconda forma giuridica più frequente per le imprese dopo la Sagl è la ditta individuale, che ha registrato un 18% di nuove costituzioni in più rispetto allo scorso anno.

Vi piacerebbe seguire il trend e diventare anche voi titolari di ditte individuali, ma vi spaventano tutte le incombenze amministrative e temete di non riuscire a gestirle? Vi aiutiamo con una check list e alcuni consigli da tenere a mente per creare la vostra ditta individuale e avere sempre tutto sotto controllo. 

Cosa dovreste sapere prima di costituire una ditta individuale

Prima di lanciarvi a capofitto nella progettazione e creazione della vostra ditta individuale, dovete innanzitutto conoscere i presupposti richiesti in Svizzera e le implicazioni della costituzione di una società di questo tipo.

I vantaggi di una ditta individuale

Le ditte individuali non hanno soltanto il vantaggio di comportare minori incombenze amministrative rispetto a una Sagl o una SA, ma offrono anche tutta una serie di benefici.

  • Nessun capitale iniziale: diversamente da quanto è richiesto per le Sagl e le SA, per costituire una ditta individuale non serve alcun investimento iniziale.
  • Niente doppia imposizione: le ditte individuali non sono soggette alla doppia imposizione in quanto non sono persone giuridiche, bensì fisiche. L’utile netto della ditta individuale viene quindi tassato insieme all’eventuale altro reddito.
  • Grande libertà: le socie e i soci possono assumere qualsiasi ruolo all’interno dei vari organi aziendali.

Gli svantaggi della ditta individuale

La forma giuridica della ditta individuale presenta però anche qualche svantaggio. Di seguito sono elencati i principali aspetti negativi.

  • Responsabilità personale illimitata: se generate debiti con la ditta individuale, dovete risponderne sia con il vostro patrimonio aziendale sia con quello privato.
  • Nessuna indennità di disoccupazione: in qualità di titolari di una ditta individuale non potete assicurarvi presso l’assicurazione contro la disoccupazione (AD) e quindi non avete diritto all’indennità di disoccupazione se vi dovesse capitare di non riuscire più ad esercitare la vostra attività.
  • Nessun anonimato: dal momento che dovete registrare la vostra ditta individuale nel registro di commercio con il vostro nome, chiunque ha la possibilità di vedere i vostri dati come titolari della stessa.
  • Maggiore difficoltà di accesso al credito: rispetto alle società di capitale la ditta individuale, in quanto società di persone, gode di una minore fiducia da parte delle banche e pertanto ha più difficoltà ad accedere ai crediti.
  • Difficoltà a trasferire le quote di proprietà: diversamente da quanto accade con le società di capitale come le Sagl e le SA, nelle società di persone è più difficile traferire le quote di proprietà.

Punti fondamentali

Prima di decidere di creare una ditta individuale, in generale bisogna tenere presente quanto segue.

  • Titolarità unica: per poter costituire una ditta individuale dovete essere l’unica socia o l’unico socio dell’impresa.
  • Permesso di lavoro e di dimora: per creare una ditta individuale non avete bisogno della cittadinanza svizzera, ma dovete esibire un permesso di lavoro e di dimora valido.
  • Iscrizione al registro di commercio: l’iscrizione è obbligatoria a partire da un reddito annuo di 100’000 franchi. Avete però la possibilità di iscrivere la vostra ditta anche prima, beneficiando in questo modo di alcuni vantaggi: potete infatti comparire nell’indice delle ditte (Il link si apre in una nuova finestra zefix.ch) e sia i vostri clienti che i vostri fornitori potranno richiedere un estratto del registro e godere di maggiore sicurezza.
  • Obbligo di contabilità: avete l’obbligo di tenere la contabilità a partire da un fatturato annuo di 500’000 franchi. Al di sotto di questo importo è sufficiente che dimostriate le vostre entrate, le uscite e il vostro patrimonio. 

Le tre fasi della costituzione – Check list

Avete soppesato i pro e i contro e avete finalmente deciso che la ditta individuale è la forma giuridica ideale per la vostra futura impresa? Allora verificate i punti della nostra check list per assicurarvi di iniziare con il piede giusto. La costituzione di una ditta individuale prevede in generale tre fasi: la fase preparatoria, la vera e propria costituzione e la fase successiva alla costituzione.

  • La fase di preparazione alla costituzione di una ditta è quella che richiede più tempo. Potete però semplificarvi la vita in questa fase raccogliendo in anticipo tutti i documenti necessari e chiarendo alcuni aspetti importanti come le assicurazioni, le autorizzazioni e il finanziamento.

    In generale questi sono i punti della check list che dovete spuntare.

    • Creazione di un business plan: prima di iniziare a preparare qualsiasi cosa, dovete innanzitutto sapere qual è l’idea imprenditoriale intorno a cui ruota la vostra azienda.
    • Chiarimento degli aspetti legali: di quali contratti avrete bisogno durante la vostra attività? Cercate di rispondere tempestivamente a questa domanda e preparatevi prima di avviare la vostra attività.
    • Richiesta di autorizzazioni: prima di avviare la vostra attività dovreste sapere quali autorizzazioni sono richieste per svolgere il vostro lavoro e procurarvele. Trovate maggiori informazioni sulle varie autorizzazioni all’indirizzo Il link si apre in una nuova finestra bewilligungen.admin.ch.
    • Riconoscimento dell’attività lucrativa autonoma: dal momento che la vostra impresa, in quanto ditta individuale, non è una persona giuridica e non ha una propria personalità giuridica, siete voi in quanto titolari e persone fisiche ad avere la personalità giuridica. Pertanto dovreste chiarire prima possibile con la vostra cassa di compensazione se la vostra attività soddisfa i requisiti relativi al lavoro autonomo previsti dalla normativa sull’AVS.
    • Chiarimenti sulle assicurazioni: richiedete preventivi di assicurazioni professionali presso enti come la Suva o compagnie assicurative private. Ciò che deve coprire l’assicurazione varia a seconda che abbiate o meno collaboratrici e collaboratori.
    • In generale sono consigliabili le seguenti assicurazioni per voi in qualità di titolari.
    • Obbligatoria: AVS, AI, IPG e assegni per i figli
    • Opzionale: cassa pensioni
    • Opzionale: assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia
    • Opzionale: assicurazione contro gli infortuni

    Ricordate che, benché la copertura obbligatoria includa soltanto AVS, AI, IPG e gli assegni per i figli, a seconda della situazione si raccomandano anche le assicurazioni facoltative.

    Se assumete del personale dovete iscriverlo presso i vari enti assicurativi e occuparvi delle relative assicurazioni. Si applicano le seguenti assicurazioni.

    • Obbligatoria: AVS, AI, IPG e assegni per i figli
    • Obbligatoria: assicurazione contro gli infortuni professionali
    • Parzialmente obbligatoria: cassa pensioni a partire da un salario annuo di
    • 21’510 franchi (stato: 2022)
    • Opzionale: assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia
    • Consulenza fiscale: con una nuova azienda cambia anche la vostra situazione a livello fiscale. Richiedete una consulenza per verificare come potrebbero variare la vostra tassazione e la progressione fiscale.
    • Garanzia del finanziamento: se è vero che una ditta individuale non necessita di un capitale iniziale, a seconda dell’attività potrebbe però essere necessario effettuare o finanziare investimenti. Una volta pianificato e assicurato il finanziamento potete aprire il vostro conto commerciale presso la banca. Trovate maggiori informazioni sull’apertura di un conto commerciale alla voce «Conto commerciale in CHF - La base per il traffico dei pagamenti».
    • Organizzazione dei locali: se avete bisogno di locali per svolgere la vostra attività, dovete naturalmente cercarli e finanziarli. Non dimenticate che nella maggior parte dei casi dovrete pagare un deposito di garanzia pari a qualche mese d’affitto.
    • Scelta del nome della ditta: non deve mancare anche la preparazione degli aspetti più creativi. Ma fate attenzione: nel caso delle ditte individuali, nel nome dell’azienda deve comparire anche il vostro cognome.
    • Acquisto di un nome di dominio: per la vostra presenza in rete avete bisogno di un sito internet e un dominio. Verificate se il nome di dominio che vi interessa è libero e compratelo.
    • Creazione della vostra identità aziendale visiva: create un logo e un’identità di marchio che identifichi la vostra presenza online e offline. Secondo quanto stabilito dal Codice delle obbligazioni, nei documenti ufficiali come corrispondenza, fatture e bollettini d’ordinazione dovete necessariamente inserire il nome dell’azienda o il vostro nome così come sono riportati nel registro di commercio. Naturalmente potete aggiungere altri elementi come abbreviazioni, loghi, denominazioni commerciali, marchi o altri dati simili.
    • Tutela del logo: è possibile che vogliate tutelare il vostro logo. In questo caso dovete registrarlo presso l’Istituto Federale della Proprietà Intellettuale.
    • Verifica dell’obbligo di iscrizione nel registro di commercio: a partire da un reddito annuo di 100’000 franchi, se la vostra ditta individuale «esercita uno stabilimento d’indole commerciale», avete l’obbligo di registrarla presso l’ufficio del registro di commercio. Verificate se non vi convenga registrare la vostra ditta anche se il fatturato lordo è al di sotto del limite previsto.
  • Terminata l’impegnativa fase di preparazione, l’effettiva costituzione di una ditta individuale si realizza in pochi passaggi. Infatti, nel caso delle ditte individuali non servono né capitale, né liberazione di titoli o architetture organizzative e non occorre nemmeno definire organi. Basta invece tenere conto dei seguenti punti.

    • Avvio di un’attività commerciale: la fondazione della ditta individuale avviene non appena iniziate la vostra attività.
    • Preparazione dell’iscrizione al registro di commercio: se avete deciso di iscrivervi al registro di commercio, oppure se dovete farlo perché previsto per legge, preparate tutte le informazioni e i documenti necessari (denominazione dell’azienda, comune politico in cui si trova la sede, indirizzo, area di attività, i vostri dati personali di titolari, fotocopia del passaporto o della carta d’identità della o del titolare).

    Per l’iscrizione serve la vostra firma autenticata ufficialmente che va inviata per posta all’ufficio del registro di commercio cantonale competente oppure consegnata personalmente.

    • Autenticazione ufficiale della firma: poiché per l’iscrizione all’ufficio del registro di commercio avete bisogno di una firma autenticata ufficialmente, dovete farla autenticare da un notaio, dal sindaco o presso lo sportello dell’ufficio del registro di commercio prima di presentare la vostra iscrizione. Questo servizio costa di solito tra i 10 e i 30 franchi.
    • Iscrizione presso l’ufficio del registro di commercio: inviate i documenti preparati per l’iscrizione o portateli personalmente. Nell’occasione, richiedete anche un estratto del registro di commercio. La tassa d’iscrizione per le ditte individuali è di 160 franchi (stato: 2022). 
    • Organizzazione di contabilità e allestimento dei conti: pensate a come volete organizzare la vostra contabilità e l’allestimento dei conti. Avete l’obbligo di tenere la contabilità soltanto a partire da 500’000 franchi di fatturato. In caso di cifre inferiori dovete soltanto dimostrare le vostre entrate, le uscite e il vostro patrimonio.
    • Iscrizione alla cassa di compensazione: iscrivetevi alla vostra cassa di compensazione cantonale.
  • Una volta costituita la vostra ditta individuale, dovete considerare alcuni aspetti.

    • Verifica dell’obbligo IVA: siete soggetti all’IVA? Chiarite la cosa! Di norma si è tenuti pagare l’IVA sulle prestazioni imponibili in Svizzera a partire da un fatturato annuo di 100’000 franchi. Non appena raggiungete questa soglia avete 30 giorni per registrarvi presso l’Amministrazione federale delle contribuzioni. 
    • Stipula di assicurazioni: stipulate definitivamente le assicurazioni necessarie per tutelare persone e cose.
    • Apertura di un conto aziendale: al più tardi quando avviate la vostra attività dovreste aprire un conto aziendale separato da quello privato.
    • Nomina di una fiduciaria / un fiduciario: forse non volete occuparvi personalmente di tutte le questioni amministrative. È quindi opportuno optare sin dall’inizio per una fiduciaria o un fiduciario che vi assista.

Avvio della vostra ditta individuale

Le ditte individuali sono una soluzione ideale e semplice per iniziare a operare autonomamente. Con questa check list e una buona consapevolezza di tutto ciò che comporta avere una ditta individuale, potete avviare senza timore la creazione della vostra impresa.

Tenete sempre presenti gli obblighi generici relativi a imposte, assicurazioni, clientela, fornitori e personale oppure ricorrete all’aiuto di esperti.

Buona fortuna con l’avvio della vostra ditta individuale!

La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Grazie per la valutazione
Valutare l’articolo

Altri argomenti che potrebbero interessarvi