La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Tempo di lettura 3 Minuti Tempo di lettura 3 Minuti
Creato il 10.12.2020

Cessione di crediti e creazione di liquidità grazie al factoring

Generare liquidità cedendo crediti: Hannes Polit, responsabile Working Capital Management presso PostFinance, cita alcuni esempi e spiega perché lo strumento di finanziamento denominato factoring può essere una soluzione a cui ricorrere anche in periodi difficili.

Per molte imprese il factoring è una valida modalità di finanziamento che può essere utilizzata con successo per la gestione del capitale circolante in combinazione con altri strumenti. «Con il factoring è possibile ridurre il capitale vincolato e generare liquidità cedendo i crediti dei propri debitori senza ricorrere a capitale esterno», spiega Hannes Polit, responsabile Working Capital Management di PostFinance. Il factoring viene utilizzato soprattutto tra le aziende B2B con una clientela fissa, ad esempio nel commercio all’ingrosso, nell’industria o nel settore dei servizi. Due esempi relativi alla consulenza WCM di PostFinance mostrano come le soluzioni di factoring vengono utilizzate per le più diverse motivazioni:

Esempio 1: finanziamento della crescita grazie al factoring

Un’azienda che si occupa di risorse umane vuole finanziare la propria crescita senza ricorrere a capitale esterno sotto forma di prestiti. Il suo obiettivo è sopperire a una mancanza di liquidità in vista di una prossima fase di crescita. Tali mancanze nelle società di gestione del personale possono verificarsi tipicamente perché queste aziende devono pagare il proprio personale alla fine del mese, mentre ricevono denaro dai propri clienti solo più tardi. Con la soluzione di factoring di PostFinance il cliente ha ottenuto la liquidità necessaria per crescere.

Esempio 2: dal prestito alla vendita di crediti

Un’azienda del settore alimentare vorrebbe riscattare il 100% di un credito bancario utilizzando una soluzione di factoring. In questo modo spera di ottenere liquidità tagliando i costi di finanziamento e, contemporaneamente, di migliorare la struttura del proprio bilancio, riducendo il grado di indebitamento. La soluzione di factoring di PostFinance ha consentito al cliente di raggiungere il proprio obiettivo.

Il factoring: uno strumento utile anche nei periodi di crisi

Che il factoring e la conseguente cessione dei crediti siano uno strumento particolarmente utile proprio nei periodi di crisi è emerso chiaramente durante l’emergenza coronavirus. «Se sempre più clienti pagano in ritardo, gli emittenti delle fatture possono incorrere in problemi di liquidità. Il factoring consente di risolvere questo problema, senza compromettere la relazione con il cliente», spiega Hannes Polit. È anche evidente che la richiesta di soluzioni di factoring cresce nettamente proprio in periodi come questo. Ma, sottolinea Polit, il factoring non è il modo giusto per risolvere eventuali problemi di costi o di redditività a livello operativo.

Come si attua il factoring?

Alle aziende interessate al factoring consigliamo di richiedere una consulenza individuale e personalizzata come quelle offerte da PostFinance, nel corso della quale saranno analizzate in modo approfondito non solo le opportunità disponibili, come il factoring aperto o discreto, ma anche le sfide da affrontare. Secondo il responsabile WCM di PostFinance: «Nella valutazione di un caso di factoring, sono importanti non soltanto la solvibilità dei debitori, ma anche l’affidabilità creditizia del beneficiario del factoring». Come in qualsiasi altra modalità di finanziamento, anche nel caso della cessione dei crediti, la solvibilità delle parti coinvolte è fondamentale per determinare i costi di una soluzione di factoring. «La nostra esperienza dimostra, inoltre, che i nostri prezzi di factoring sono assolutamente concorrenziali rispetto ai classici crediti bancari e in parte molto più convenienti».

Perché affidarsi a PostFinance per la vendita dei propri crediti?

PostFinance offre soluzioni di factoring su misura con cui le aziende possono generare ulteriore liquidità in modo flessibile e si assume il rischio di inadempimento dei crediti da parte dei debitori. «Il nostro istituto finanziario è sinonimo di serietà e servizi di eccellenza. Le nostre offerte sono trasparenti ed eque e offrono ai nostri clienti una straordinaria alternativa di finanziamento», sottolinea Hannes Polit. I clienti possono anche usufruire delle competenze di comunità sul WCM sviluppatesi negli anni all’interno della Swiss WCM Summit e dell’annuale studio WCM, oltre che del supporto scientifico dell’Università di San Gallo.

Chi è Hannes Polit

Hannes Polit

Hannes Polit è responsabile Working Capital Management presso PostFinance. Può contare su un bagaglio di esperienze di oltre 15 anni nella consulenza al management in ambito finanziario, tra l’altro anche presso PwC e IBM. I suoi ambiti di specializzazione sono il finanziamento, l’allestimento dei conti internazionale e le fusioni e acquisizioni.

La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Grazie per la valutazione
Valutare l’articolo

Altri argomenti che potrebbero interessarvi