Il WCM nelle aziende svizzere

Fatti e cifre dallo studio sul Working Capital Management 2017

Lo studio sul Working Capital Management, condotto ogni anno dall’Università di San Gallo, delinea un quadro completo del WCM nelle aziende svizzere. Di seguito sono riportati i principali fatti e cifre dell’edizione attuale.

Il WCM al centro

Secondo lo studio sul Working Capital Management 2017 le aziende svizzere guardano con ottimismo al futuro e prevedono un netto aumento dei loro fatturati e dei loro utili. Tuttavia, ciò deve avvenire, se possibile, senza aumenti del capitale circolante. Ecco perché il WCM è fondamentale.

Costi di finanziamento sempre ridotti

I costi di un credito a medio termine restano molto ridotti. Il 6% delle aziende riceve addirittura interessi negativi. La quota di crediti bancari nella struttura di finanziamento, però, negli ultimi anni è diminuita. Le aziende desiderano essere quanto più possibile indipendenti.

Durata del capitale vincolato costante

Rispetto all’anno precedente, il ciclo cash-to-cash medio in Svizzera rimane costante: 87 giorni.

effetti del WCM sul conto economico

I partecipanti evidenziano gli effetti positivi del WCM sugli obiettivi aziendali fondamentali. Tali effetti positivi non si limitano solo alla liquidità, ma includono anche& la redditività e l’efficienza dei processi.

Altri argomenti che potrebbero interessarvi