News

La polizza di versamento ha fatto il suo corso

Nell'ambito dell'armonizzazione del traffico dei pagamenti, le sette polizze di versamento attuali saranno sostituite dalla fattura QR. Nicole Walker, responsabile Marketing presso PostFinance, spiega che cosa comporterà tale cambiamento per le aziende.

 

Signora Walker, il traffico dei pagamenti è in corso di armonizzazione, e con esso anche le diverse polizze di versamento, che saranno sostituite da una fattura QR. Perché un codice QR?

I consumatori si affidano sempre più alle tecnologie digitali. Un codice QR va incontro a questo cambiamento delle abitudini anche nel traffico dei pagamenti, perché può essere trasposto non solo su carta, ma anche su documenti elettronici, e può essere scansionato e letto con lo smartphone.

 

Quali vantaggi offre la fattura QR rispetto agli attuali giustificativi?

Vi sono innumerevoli vantaggi. Quello principale consiste nel fatto che il codice QR contiene un maggior numero di informazioni sempre accessibili e consente un traffico dei pagamenti senza passaggi intermedi. I clienti commerciali possono inoltre dire addio ai giustificativi vergini nei quali inserire i dati: la fattura viene stampata su normalissima carta bianca e può essere spedita online, ad esempio in formato PDF.

 

Quali informazioni comprende il codice QR?

Il Creditor Reference ISO o il riferimento QR (ex numero di riferimento PVR), la valuta, l’importo, informazioni aggiuntive (ex messaggi), una data d’esecuzione proposta e dati relativi all’emittente e al destinatario della fattura. Inoltre, è possibile collegare procedure di pagamento come TWINT o l’adesione all’e-fattura.

 

Cosa cambia concretamente per le aziende? Come si utilizza la fattura QR?

L’intero processo viene semplificato sia per l’emittente sia per il destinatario della fattura. Dato che le informazioni aggiuntive preregistrate nel codice QR vengono fornite generalmente con l’accredito, d’ora in poi non vi sarà più alcun rilevamento completo a pagamento. Inoltre, anche nel caso della procedura strutturata (l’odierna polizza di versamento con numero di riferimento), con il codice QR i clienti commerciali possono accludere un’informazione aggiuntiva che è costantemente oggetto di avviso. Tale messaggio può essere utilizzata per i processi interni.

 

Cosa devono fare le aziende che non si sono ancora occupate di questo tema?

La cosa ideale è contattare il proprio fornitore di software per discutere la procedura e pianificare l’attuazione. Tutte le informazioni necessarie e le Implementation Guidelines sono inoltre consultabili sulla pagina degli standard di pagamento di SIX Interbank Clearing.

 

Entro quando dovrà essere completata la conversione alla fattura QR? Quali sono le prossime fasi?

Prima di procedere alla conversione alla fattura QR dal 2019, è necessario completare la migrazione allo standard ISO 20022. Tutte le parti coinvolte avranno così tempo sufficiente per adeguare il loro software alle nuove condizioni. Inoltre sarà fissato un termine di transizione durante il quale potranno essere utilizzate sia le vecchie polizze di versamento sia le nuove fatture QR con elemento per il pagamento.

 

Maggiori informazioni