Press Release

E-banking: Accordo fra PostFinance e IFPDT

di

L'Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) ha disposto nell'autunno 2014 un accertamento dei fatti in merito all’elaborazione dei dati da parte di PostFinance per l'e-cockpit e per le previste offerte di terzi. Ora le due parti sono giunte a un accordo. A seguito della discussione intavolata con l'IFPDT, i clienti saranno nuovamente informati in modo trasparente circa le opzioni a loro disposizione. L'analisi dei dati è facoltativa per tutti i clienti.

Alla luce delle varie novità introdotte nel proprio e-banking, nell'autunno 2014 PostFinance ha adottato nuove condizioni di adesione (CA). Tali condizioni, tra le altre cose, prevedono che PostFinance analizzi il traffico dei pagamenti dei propri clienti privati per poter offrire loro, in un secondo momento, offerte su misura per determinati gruppi target da parte di terzi. Inoltre l'e-cockpit era stato adottato come componente fissa di e-finance, con conseguente attivazione automatica per i clienti.

Nell'autunno 2014 l'Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) ha disposto un accertamento dei fatti a tale riguardo. Tale verifica riguardava il rispetto o meno delle disposizioni vigenti in materia di protezione dei dati per quanto concerne l'analisi dei dati pianificata da PostFinance e il consenso relativo all'analisi.

Con le novità introdotte in e-finance, PostFinance rispetta ora le disposizioni dell'incaricato della protezione dei dati. Quest'ultimo è giunto infatti alla conclusione che l'autorizzazione relativa all'analisi dei dati non deve essere presentata insieme all'accettazione delle CA, bensì separatamente. PostFinance dà seguito alle richieste dell'IFPDT. A tutti i clienti che lo scorso autunno hanno già sottoscritto le nuove condizioni di adesione a e-finance verrà dunque chiesto espressamente se in futuro vorranno ricevere o meno le offerte di terzi.

L'e-cockpit continuerà a essere attivato automaticamente in e-finance. Attraverso la rinuncia a e-cockpit il servizio può essere ora disattivato in modo integrale. Dopo tale logout, i dati relativi al traffico dei pagamenti non saranno più categorizzati.

Per informazioni

Servizio stampa PostFinance, 058 338 30 32.

Offerte di terzi

Presumibilmente a partire dall'autunno 2015 PostFinance proporrà ai propri clienti privati, in e-finance, vantaggiose offerte mirate da parte di terzi. Affinché ciò sia possibile, PostFinance analizza i dati relativi al traffico dei pagamenti dei clienti. In questo modo il cliente commerciale può offrire sconti sul suo intero assortimento e il cliente privato può trarre vantaggio da tali offerte mirate. I dati ricavati dall'analisi resteranno in ogni momento custoditi presso PostFinance e non verranno trasmessi, resi accessibili né venduti a terzi. È pertanto impossibile risalire all'identità delle singole persone.

E-cockpit

PostFinance ha lanciato l'e-cockpit nell'aprile 2012. In questo modo PostFinance è stata il primo istituto finanziario svizzero a introdurre un servizio del genere dedicato al «Personal Financial Management» (PFM) per i propri clienti privati. Tramite l'e-cockpit è infatti possibile visualizzare le transazioni personali in diverse categorie di entrate e uscite. Grazie a tale panoramica grafica gli utenti hanno così in ogni momento il pieno controllo delle proprie finanze, sempre con la massima trasparenza. Tramite l'e-cockpit i clienti privati possono analizzare e gestire le proprie finanze personali nonché creare un budget personalizzato o un piano finanziario.