La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Creato il 18.01.2021 | Aggiornato al 26.06.2021

Percorsi innovativi: una migliore visione d’insieme con «cardossier»

Per raggiungere i successi dell’innovazione ci sono diverse strade. Ad esempio, dietro a «cardossier» si cela un ecosistema aziendale volto a creare maggiore efficienza e fiducia nel mercato automobilistico. Matthias Loepfe del VNTR | Innovation & Venturing by PostFinance, ci spiega cosa serve per realizzarlo.

«Con cardossier cerchiamo di democratizzare il mercato automobilistico e renderlo più equo», spiega Matthias Loepfe. L’innovation manager del VNTR è anche il presidente dell’associazione cardossier, che gestisce l’omonima piattaforma sulla quale vengono registrate con precisione tutte le informazioni sul ciclo di vita di un veicolo, dalla produzione alla rottamazione. Prendendo l’esempio del mercato d’occasione, i vantaggi diventano subito chiari: chi acquista un’auto usata in qualità di commerciante non deve più fidarsi delle indicazioni del venditore, bensì può consultare dati affidabili. Tuttavia è possibile rendere più efficienti i processi commerciali intersettoriali anche per i nuovi veicoli. Finora c’erano molti ostacoli allo scambio dei dati necessari.

Hanno aderito già 25 membri

Dal punto di vista tecnologico, la piattaforma è un’applicazione Distributed Ledger Technology (DLT). Grazie a questa piattaforma, i dati dei veicoli non sono più gestiti individualmente dalle singole aziende, ma congiuntamente, e sono a disposizione degli operatori di mercato in una forma qualitativamente migliore e sempre aggiornati. Inoltre solamente chi è autorizzato può modificare i set di dati. Al fine di gestire con successo la piattaforma, tutti i partner commerciali rilevanti nel settore automobilistico devono salire a bordo e devono essere pronti ad anteporre l’interesse comune agli interessi particolari. Finora hanno aderito circa 25 membri: oltre ad aziende private come importatori di automobili o assicurazioni, hanno aderito anche associazioni di categoria e uffici di circolazione. «Siamo il primo ecosistema aziendale digitale pubblico e privato su un Ledger attivo in Svizzera e Liechtenstein», spiega Loepfe. «La chiamiamo la nostra almenda digitale».

Ecco gli aspetti centrali della struttura di «cardossier»

Quale fornitore di soluzioni di pagamento, PostFinance non è solo membro dell’associazione, bensì mette a disposizione tramite VNTR, il laboratorio dell’innovazione di PostFinance, risorse per il progetto innovativo e raccoglie così esperienze relative agli ecosistemi aziendali. cardossier ha ancora molta strada da fare. «Non abbiamo ancora raggiunto l’obiettivo e sicuramente abbiamo ancora molto da imparare» continua Loepfe. In questo senso, i seguenti fattori di successo identificati per il progetto di innovazione sono tutt’altro che esaustivi:

Fattore di successo 1: iniziare con il partner giusto

«Inizialmente serve una scelta di attori importanti che vogliano e siano in grado di essere precursori. Non dovrebbero essere né troppi né troppo pochi. Con un numero insufficiente di partner manca infatti la rilevanza, mentre se sono troppi il sistema perde agilità. È anche fondamentale coinvolgere aziende importanti con un effetto di richiamo. PostFinance partecipa ad esempio sin dalla costituzione dell’associazione».

Fattore di successo 2: saper dirigere e coinvolgere gli stakeholder

«Per promuovere un progetto innovativo in cui collaborano numerosi partner, come nel caso di cardossier, serve qualcuno che faccia strada, che rappresenti la visione, che non perda mai di vista il filo conduttore e che lo tuteli. Siccome devono essere coinvolti numerosi stakeholder, è necessaria una solida competenza sociale».

Fattore di successo 3: tenere duro fino al raggiungimento dell’obiettivo finale

«Presso cardossier ci sono molti aspetti sconosciuti e incerti, ma l’obiettivo finale è comunque chiaro, ovvero portare trasparenza nell’ecosistema automobilistico e creare fiducia e trasparenza per tutti i partner commerciali. Per i partecipanti questo significa che dovranno gestire le incertezze ma anche mostrare polso. La strada verso l’obiettivo sarà ricca di momenti difficili nei quali ci si chiederà se stiamo facendo la cosa giusta. Per questo motivo servono resilienza e un’incontenibile perseveranza».

Fattore di successo 4: definire le regole

«Per mantenere un equilibrio di forze all’interno di un ecosistema commerciale sono necessarie regole, valori e principi chiari. Tutti devono fare la loro parte per raggiungere gli obiettivi senza avere l’unica voce in capitolo. Ciò necessita anche di un cambio di mentalità da parte di tutti».

Maggiori informazioni sul VNTR

VNTR è uno spazio di sperimentazione, test e innovazione sui temi del futuro e riveste un ruolo di primo piano nello sviluppo dei futuri progetti aziendali di PostFinance. Accompagna progetti d’innovazione come cardossier verso il successo.

La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Grazie per la valutazione
Valutare l’articolo

Altri argomenti che potrebbero interessarvi