La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Tempo di lettura 3 Minuti Tempo di lettura 3 Minuti
Creato il 27.06.2019

LinkedIn: dieci consigli per un profilo che non passa inosservato

Che tu intenda candidarti per una posizione specifica oppure desideri semplicemente coltivare il tuo network di contatti, il profilo LinkedIn rappresenta il biglietto da visita digitale più importante in rete. Con questi consigli potrai mettere ancora più in risalto il tuo profilo.

In questo articolo ti diamo del tu, come facciamo con tutte le persone in cerca di lavoro, con i candidati e con i collaboratori. Desideriamo darti qualche consiglio per rendere più professionale ed efficace il tuo profilo LinkedIn.

Consiglio 1: scegli una foto in cui ti possiamo riconoscere

Immagina una situazione in cui abbiamo ricevuto una candidatura da parte tua e abbiamo già provveduto a consultare il tuo profilo LinkedIn. Sarebbe quindi auspicabile se, incontrandoti di persona, riuscissimo effettivamente a riconoscerti. Per questo motivo consigliamo di utilizzare su LinkedIn una foto profilo aggiornata e ad alta risoluzione, di taglio professionale e su sfondo neutro. 

Consiglio 2: utilizza parole chiave rilevanti

Per essere sicuro/a che il tuo profilo sia reperibile in rete, è importante includere parole chiave rilevanti (cosiddette buzzword) nello slogan e nel sommario del tuo profilo. Si tratta di parole chiave che descrivono le tue competenze specifiche del settore, le tue conoscenze e il tuo ambito di attività. Adopera quindi le buzzword per mettere in risalto i tuoi punti di forza. Utilizza al massimo tre o quattro buzzword che ti si addicono particolarmente. Per farti un’idea delle buzzword più rilevanti, consulta i profili LinkedIn di persone che ricoprono posizioni simili e possiedono esperienze nel settore. In alternativa, puoi lasciarti ispirare da profili non necessariamente pertinenti alla tua area di specializzazione. 

Consiglio 3: crea un riassunto che invogli i lettori a saperne di più su di te

Nel tuo profilo LinkedIn hai la possibilità di scrivere un riassunto sulla tua esperienza lavorativa. In questa sezione puoi presentare i tuoi successi professionali, descrivere il tuo percorso lavorativo e raccontare la tua personale esperienza nel mondo del lavoro. Scegli dalle tre alle cinque parole chiave, preferibilmente dallo slogan del tuo profilo, e costruisci un testo intorno a questi elementi che possa rendere i tuoi lettori curiosi di saperne di più su di te.

Consiglio 4: dona un tocco personale al tuo profilo LinkedIn

Per una configurazione LinkedIn professionale è necessaria in ogni caso un’immagine di sfondo, che conferisce un tocco personale al profilo e lo distingue dalla massa. Assicurati che l’immagine sia pertinente al tuo ambiente lavorativo ed esprima la tua passione professionale. 

Consiglio 5: cambia l’URL del tuo profilo

Forse ti sarai già accorto/a che nell’URL del tuo profilo LinkedIn dopo il tuo nome compare una sequenza astrusa di cifre e lettere, ad es. linkedin.com/mario-rossi-76b6a6165. Puoi facilmente cambiare l’URL nelle impostazioni pubbliche: nell’esempio presentato, l’indirizzo diventa linkedin.com/mariorossi. L’URL così modificato lascia una migliore impressione in caso d’inoltro. 

Consiglio 6: mostrati aperto/a al contatto

Nel tuo profilo pubblico puoi scegliere quali sezioni sono visibili ai visitatori che non hanno effettuato l’accesso a LinkedIn. Quanto più è visibile il tuo profilo anche alle persone al di fuori della tua cerchia di contatti, tanto più ti mostri disponibile e tanto più facile ti risulterà entrare in contatto con altri. Solo ponendoti visibile su LinkedIn potrai anche essere trovato da altri. 

Consiglio 7: sii proattivo/a

Le reti sociali come LinkedIn sono utili solo se i suoi membri ne fanno un uso attivo. Aggiorna regolarmente il tuo status e condividi informazioni rilevanti con i tuoi contatti. Quando pubblichi un contributo, accompagnalo con un breve commento che spieghi cosa ti ha spinto/a a condividerlo e cosa apprezzi o meno del suo contenuto. Cerca anche di interagire con la tua rete, ad esempio ponendo domande nei commenti ai tuoi post. 

Consiglio 8: connettiti con gli altri

Quanto più ti colleghi con altri utenti, tanto più aumenti la probabilità di essere contattato/a a tua volta e di ampliare la tua rete di contatti. Consigliamo generalmente di connettersi solo con persone con cui si è entrati in contatto almeno una volta in precedenza. Così ti assicuri che il tuo feed non venga inondato di contenuti non pertinenti e che lo zoccolo duro della tua rete sia reale e autentico. 

Consiglio 9: chiedi di scriverti un endorsement

Puoi aumentare la credibilità del tuo profilo integrandolo con presentazioni dei tuoi ex superiori, colleghi o partner professionali. Due o tre endorsement rappresentano già un buon inizio. Le occasioni per richiedere simili raccomandazioni non mancano: ad esempio quando completi con successo un progetto, quando cambi posizione all’interno della tua azienda o cambi datore di lavoro. Si riceve e si dà: lascia un endorsement anche ad altri utenti. 

Consiglio 10: unisciti a gruppi LinkedIn pertinenti o creane uno di tua iniziativa

Su LinkedIn esistono tanti gruppi utili volti a promuovere l’interscambio nel tuo ambito professionale. Entrando a far parte di tali gruppi contribuisci a mettere in risalto le tue competenze e l’entusiasmo per la tua attività professionale. Inoltre, rimani sempre aggiornato sulle ultime novità dal tuo ambito lavorativo, puoi condividere le tue conoscenze e beneficiare del know-how dei tuoi colleghi. Se non trovi un gruppo adeguato, puoi crearne uno di tua iniziativa. 

Ci vuole impegno per curare il proprio profilo LinkedIn, ma si tratta di un investimento che dà i suoi frutti. 

Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi