La valutazione media di questa pagina è di %r di massimo cinque stelle. In totale sono presenti %t valutazioni.
Valutazione (%t)
Tempo di lettura 3 Minuti Tempo di lettura 3 Minuti
Creato il 21.05.2019

Lavorare con tecnologie di nuova generazione nel settore dell’IT? Con noi è possibile!

Questa è un’occasione che gli appassionati di IT non possono lasciarsi sfuggire: in PostFinance gli specialisti IT potranno finalmente lavorare con le nuove tecnologie e non soltanto sentirle nominare. I sistemi open source, le tecnologie container e blockchain sono solo alcuni esempi.

Siete stanchi delle obsolete tecnologie proprietarie? L’unità IT di PostFinance segue con attenzione le ultime tendenze in ambito tecnologico e non ha timore di intraprendere nuove e coraggiose strade nell’impiego delle nuove tecnologie. Un approccio tutt’altro che scontato per un istituto finanziario delle dimensioni di PostFinance. Come illustrato dagli esempi qui sotto, PostFinance offre possibilità e prospettive entusiasmanti agli specialisti IT desiderosi di lavorare con le tecnologie di ultima generazione.

Hot tech 1: le tecnologie del cloud per le infrastrutture

Nel settore delle infrastrutture IT PostFinance ha ormai abbracciato da tempo le tecnologie open source, come ha dimostrato all’epoca della nascita del linguaggio di programmazione Java: PostFinance è stata tra i primi attori del settore a migrare a Linux sistemi di core banking fondamentali come la monetica. Attualmente l’open source si sta sviluppando in direzione del cloud native computing, un approccio che consente di sviluppare applicazioni basate su microservizi e sul cloud. In questo ambito PostFinance punta fortemente sullo stack di tecnologie open source della Il link si apre in una nuova finestra Cloud Native Computing Foundation.

Dietro a numerosi progetti software troviamo già oggi tecnologie open source all’avanguardia che costituiscono la base dei componenti del sistema di core banking e del canale online di PostFinance. Gli esempi più recenti di questo approccio in PostFinance sono l’integrazione di ElasticSearch come back end per l’archiviazione delle transazioni, nonché di Kafka e Spark come componenti di streaming analytics per l’analisi antifrode. Inoltre per il runtime e la gestione della nostra gamma di applicazioni essenziali ci basiamo su Kubernetes e strumenti di monitoraggio open source.

In concreto il team responsabile dell’infrastruttura IT utilizza, tra gli altri software, Kubernetes come runtime per i container Docker, ma anche Prometheus, Grafana, OpenTracing e Splunk per l’observability. Per l’automazione dell’infrastruttura vengono invece impiegati gli strumenti open source Puppet, Ansible, Terraform e Vault, mentre le API back end dedicate all’automazione dell’infrastruttura e al self-service vengono scritte con Go, gRPC ed ETCD.

Hot tech 2: le tecnologie s container per lo sviluppo di applicazioni aziendali

Gli esperti di IT di PostFinance usano tecnologie interamente open source anche per lo sviluppo di applicazioni aziendali. In questo ambito un posto di spicco spetta alla containerizzazione: sfruttando Kubernetes, una piattaforma cloud che ospita container Dock, gli sviluppatori accedono a varie risorse in modalità self-service e le configurano in base ai loro bisogni, per poi creare dei container di microservizi. Ma quali vantaggi offre questo sistema agli sviluppatori? Grazie alla flessibilità offerta dai container e dalla loro gestione via Kubernetes, gli sviluppatori possono lavorare in squadra con autonomia e agilità e introdurre più rapidamente nuove funzioni, servizi e soluzioni. In questo modo si riducono i cicli di release nello sviluppo di nuove applicazioni.

Hot tech 3: la tecnologia blockchain

Da ormai tre anni e mezzo PostFinance dispone di un team blockchain ancora ridotto, ma che si sta progressivamente ampliando. Infatti il team sarà presto composto da dieci collaboratori che si occuperanno del lancio e della commercializzazione di applicazioni blockchain. Se creare una semplice blockchain e farla girare sul proprio computer non è poi così complicato, i nostri specialisti IT sono messi a dura prova perché nel settore bancario le cose sono decisamente più complesse e non esistono praticamente strade battute. Il team deve, anzi, acquisire le conoscenze di base e procedere passo dopo passo verso l’identificazione di soluzioni. Un esempio concreto di un lavoro riuscito è il progetto pilota sul blockchain B4U per semplificare il calcolo dei consumi di energia elettrica.

Ti interessa lavorare per PostFinance con tecnologie IT di nuova generazione? Saremo lieti di ricevere la tua candidatura.

Per la pagina è possibile esprimere una valutazione da una a cinque stelle. Cinque stelle corrisponde alla valutazione massima.
Valutazione (%t)

Altri argomenti che potrebbero interessarvi